11 ore fa:Cassano, sottoscritto protocollo d’intesa tra amministrazione e sindacati
11 ore fa:A Corigliano-Rossano “è tempo di volley”: presentato il progetto all’Istituto Costabile Guidi
9 ore fa:Contrasto al caporalato, Cisl: «Attivare le Sezioni territoriali della Rete del lavoro agricolo di qualità»
9 ore fa:Cariati, nasce la nuova Giunta Greco con Antonio Arcuri vicesindaco
10 ore fa:Inchiesta Sibari-Co-Ro: i due progetti messi allo specchio
10 ore fa:Il riconoscimento della regione ai genitori del campione d’Europa di Volley, Daniele Lavia
12 ore fa:Calabria Sona protagonista del primo Festival del Turismo Musicale a Milano. Ecco quando
10 ore fa:Presentata la quinta edizione di “Cose Belle Festival 2021” tra creatività, illustrazione e design
11 ore fa:“U tatarannu” dei pescatori. Il nuovo murale nel borgo marinaro di Schiavonea
8 ore fa:Agricoltura, accolte le richieste della Calabria a seguito degli eventi calamitosi

Castrovillari fa memoria della Shoah, evento on-line patrocinato dell’Ente

1 minuti di lettura

CASTROVILLARI - La Giornata della Memoria, per le misure di contenimento che impone la pandemia, sarà celebrata a Castrovillari, dal palazzo di città, in diretta streaming, sulle pagine facebook del Comune e dell’emittente Kontatto Radio, a partire dalle ore 19 di mercoledì 27 gennaio, con la partecipazione di Gianluigi Trombetti, storico, Katia Grande, violinista, guidati, nel contributo a tre, dall’artista Sasà Calabrese, non nuovo a tali tipi di appuntamenti legati all’Appartenenza ed alle tensioni di Donne e Uomini.

Per l’occasione è stato pensato un ordito, tra letteratura, musica e brani storici, per rappresentare al meglio quel Tempo, indimenticabile, che rilancia continuamente il valore della dignità umana a qualsiasi latitudine e in ogni connotazione. Nello specifico si parlerà del quartiere “Giudeca”, nel rione Civita, e della presenza ebraica, sempre a Castrovillari, dal medioevo sino alla loro espulsione nel 1540, ma anche degli internati del campo di Tarsia nonché di quelli a “confino” come lo era il medico Schwarz nel capoluogo del Pollino. Tutto ciò verrà sottolineato dalla lettura di brani, da arie di musica classica e provenienti da colonne sonore di film composte da autori ebrei.

«Un’occasione- precisa il Sindaco, Domenico Lo Polito, annunciando l’evento - per comprendere, insomma, meglio il messaggio universale della Shoah e ricordare ciò che ha devastato interiormente e fisicamente migliaia di persone, a cui era stato tolto tutto tra la guerra ed i campi di sterminio. Un modo per rilanciare, pure, il significato imprescindibile della pace, fondamentale per la crescita, più diffusa, del genere umano. Ed inoltre per meditare sulle tante testimonianze segnate dall’Olocausto ma non piegate dalla follia dell’uomo che si è fatto “dio” per “sacrificare i propri simili a sé stesso».

«Fattori – conclude -, fondamentali per la formazione delle nuove generazioni al rispetto della democrazia, contro la dolorosa esperienza del subire il progetto di chi vuole rendere l’io #nessuno# e contro tutto ciò neghi l’umanità e l’identità di ciascuno quali valori assoluti di una cultura globale da trasmettere e promuovere».

Redazione Eco dello Jonio
Autore: Redazione Eco dello Jonio

Ecodellojonio.it è un giornale on-line calabrese con sede a Corigliano-Rossano (Cs) appartenente al Gruppo editoriale Jonico e diretto da Marco Lefosse. La testata trova la sua genesi nel 2014 e nasce come settimanale free press. Negli anni a seguire muta spirito e carattere. L’Eco diventa più dinamico, si attesta come web journal, rimanendo ad oggi il punto di riferimento per le notizie della Sibaritide-Pollino.