2 ore fa:Nel centro storico di Rossano, il successo della magica "Notte di San Giovanni"
2 ore fa:Proteste d'estate a Co-Ro, disoccupati arroccati sul tetto della scuola: chiedono lavoro
1 ora fa:Avevano rubato l'auto con cui la mamma accompagnava la figlia disabile: ritrovata dai carabinieri
17 ore fa:"Quella sera a Parigi" di Isabella Freccia è una storia d'amore che si divide tra passione e nostalgia
43 minuti fa:Litoranea di Co-Ro, l'importanza di avere spiagge cardio-protette
1 ora fa:L’emergenza criminalità nella Sibaritide-Pollino approda in Commissione regionale anti 'ndrangheta
19 ore fa:Rocca Imperiale nel Decennio francese, il Risorgimento e l’Unità d’Italia
18 ore fa:Schiavonea, Polizia locale in azione: maxi sequestro di migliaia di bijoux
2 ore fa:Trebisacce, l'Avis comunale cambia sede ma si cerca una struttura per l'accreditamento
2 ore fa:Sul lungomare di Co-Ro «cantieri e disagi di ogni tipo affossano il settore turistico»

Salvatore Branda il cosentino che ha tentato la fortuna in Sudafrica e ha fatto bingo!

1 minuti di lettura

CORIGLIANO-ROSSANO – Da Cosenza fino al Sudafrica, così La Repubblica intitola l’articolo sul calabrese che andato in vacanza in una località all’estrema punta del continente africano, Swellendam, resta incantato dal posto al punto da mollare tutto in Italia e tentare la fortuna a migliaia di chilometri di distanza.

Lui si chiama Salvatore Branda, 34 anni di Cosenza che in viaggio cona la moglie sudafricana Nina, nella terza città più antica del Sudafrica, si è innamorato del paesaggio, tanto che nel 2017 ha acquistato un’intera tenuta con villa stile cottage olandese dipinta di bianco, inclusa.

La proprietà a valle delle montagne del Langeberge Range è un’oasi di verde ed è proprio nella casa dipinta di bianco che è nato il ristorante di Branda, la Sosta.

Il ristoratore cosentino ormai vive in pianta stabile in Sudafrica con tutta la sua famiglia, la moglie Nina e i figli di 11 e 2 anni. Cucina italiana con i sapori calabrese, il nostro corregionale fa parlare di sé per la bontà dei suoi piatti.

Ancora una storia di un giovane calabrese che lasciando la sua terra d’origine ha costruito una nuova attività all’insegna del successo, portando con sé il meglio della Calabria.

Francesca Sapia
Autore: Francesca Sapia

Ha due lauree: una in Scienze politiche e relazioni internazionali, l'altra in Intelligence e analisi del rischio. Una persona poliedrica e dall'animo artistico. Ha curato le rassegne di arti e cultura per diversi Comuni e ancora oggi è promotrice di tanti eventi di arti visive