8 ore fa:Extravergine d’oliva calabrese, necessario parlare di piano olivicolo regionale
5 ore fa:Sgomberata l'ex chiesa di Sant'Eusebio a Sibari: era stata occupata abusivamente
4 ore fa:Prestazioni fornite e debiti per milioni di euro, al Consorzio di Bonifica scoppia (anche) la grana dei creditori
2 ore fa:Disagi al Punto di primo intervento di Cariati, mancano presidi sanitari e farmaci
4 ore fa:Cresce l'attesa per il Concerto di Natale del Coro polifonico di Corigliano-Rossano
5 ore fa:Oggi e domani un banchetto della solidarietà nella chiesa Santa Teresa di Rossano
6 ore fa:Cosenza avrà l'Alta Velocità, la Sibaritide no: presentato il Piano d'investimenti del gruppo FS
3 ore fa:Laino Borgo, piazza Navarro si trasformerà in un grande salone del vino
7 ore fa:"Campo Ferramonti. Storia di una vita" il romanzo autobiografico di Ambrosio
3 ore fa:Calopezzati, il consigliere comunale Kevin Mangone aderisce a FdI

Tocci show, vola dai tre metri e conquista il pass per le Olimpiadi di Parigi 2024

1 minuti di lettura

CALABRIA - “Paris je t’aime, je t’aime”. Può cantarla a squarciagola, la ballata di Maurice Chevalier, Giovanni Tocci che si è qualificato con il settimo posto alla finale individuale dai 3 metri che apre le porte alle Olimpiadi di Parigi 2024. L’Italia mancava nella prova individuale olimpica dal trampolino da Rio 2016, quando Michele Benedetti fu tredicesimo ed eliminato in semifinale e Andrea Chiarabini si fermò ai preliminari.

Superlativa e finalmente costante la semifinale di Tocci, 29enne calabrese e capitano azzurro - tesserato per Esercito ed AQA Cosenza, bronzo a Roma 2022 - che inizia con un triplo salto mortale e mezzo avanti carpiato che non alza schizzi (79.05 con un 9.0). Prosegue con un doppio salto mortale e mezzo avanti con 2 avvitamenti meraviglioso nella carpiatura, dopo una lieve incertezza nel presalto (74.80); successivamente il doppio salto mortale e mezzo indietro è svolto senza prendere troppi rischi (63.00) e il doppio salto mortale e mezzo rovesciato carpiato (66.00) finalmente svolto senza intoppi e migliorato di sei punti rispetto alle eliminatorie; quinta routine da applausi a non finire perché il quadruplo salto mortale e mezzo avanti raggruppato è un capolavoro per altezza, tempismo, dinamicità ed armonia (81.70); conclusione con un triplo salto mortale e mezzo avanti raggruppato che è una bellezza da vedere da 71.40 per 435.95 complessivi.

«Mi viene da piangere – si legge nelle dichiarazioni di Tocci su Federnuoto.it – non ho parole e stento a crederci. Sognavo le Olimpiadi di Parigi e speravo di disputare una semifinale perfetta. Mi sono entrati tutti i tuffi come non mi capitava da tempo. È bellissimo per me, per la squadra e per la mia famiglia».

Giovanni Tocci è il capitano della nazionale azzurra. Nella bacheca del 29enne calabrese - laureato in Lettere Moderne e futuro da professore universitario - sei medaglie europee ed una iridata. Sono stati per lui i recenti European Games di Cravcovia di transizione: punta ad essere protagonista ai Mondiali di Fukuoka e sogna, da grande umanista, la sua terza olimpiade dopoo Rio 2016 e Tokyo 2020. Ha già deciso cosa fare al termine della sua carriera: insegnare all'università e aprire un ristorante di pesce sulla Spiaggia a Santa Marinella. Quella di Parigi 2024 sarà la terza olimpiade, ma la prima individuale, per Giovanni Tocci: a Rio 2016 e Tokyo 2020 era infatti in gara nel sincro in coppia prima con Andrea Chiarabini e poi con Marsaglia.

(Fonte federnuoto.it. Foto Giorgio Scala/DBM)

Veronica Gradilone
Autore: Veronica Gradilone

26 anni. Laurea bis in Comunicazione e Tecnologie dell’Informazione. Mi piace raccontare le storie, non mi piace raccontare la mia