1 ora fa:Riunione politica-programmatica della Lega a Corigliano-Rossano
4 ore fa:Ad Altomonte ogni alunno potrà fare “un tuffo nell’arte alla ricerca di se stesso”
2 ore fa:Corigliano-Rossano, Monsignor Maurizio Aloise ha fatto visita ai detenuti della Casa di reclusione
17 ore fa:Cosenza, ecco i vincitori del festival della cinematografia sportiva
18 ore fa:Calcio, Castrovillari alla ricerca della prima vittoria casalinga
4 ore fa:Fondi consiliari, la Lega restituisce 155mila euro alla Regione «dimostrando di essere virtuosa»
18 ore fa:Co-Ro, «la partenza dell’anno scolastico è un importante segnale»
5 ore fa:Personale di pittura di Nigro al Castello Aragonese di Castrovillari
2 ore fa:In Calabria «occorre rilanciare la medicina territoriale e la centralità del management sanitario»
19 ore fa:Consorzio di Tutela dei Fichi di Cosenza DOP, presentata oggi la nuova campagna di comunicazione

Corigliano-Rossano presente allo stage con il campione olimpico di Karate Luigi Busà

1 minuti di lettura

CORIGLIANO-ROSSANO - In occasione dell’apertura degli Open Days dello sport al Palacus dell’Università della Calabria, la scorsa domenica, è stato organizzato dal Comitato Regionale Calabria Fijlkam settore Karate, uno stage tecnico di Karate specialità Kumitè (combattimento) con il campione Olimpico Tokyo 2020 Luigi Busà, leggenda del Karate mondiale.

Stage organizzato in tempi record, appena un mese dalla chiusura dei giochi olimpici e voluto fortemente dai nostri dirigenti del comitato regionale Fijlkam: «Siamo immensamente orgogliosi e onorati di essere i primi ad accogliere con tutti gli onori, la leggenda del Karate Luigi Busà e la prima medaglia d’oro olimpica nella storia del karate italiano», lo affermano il Presidente Vincenzo Migliarese, il Vice Presidente settore karate Gerardo Gemelli, il Commissario Tecnico Regionale Luciano Dichiera, il Responsabile Regionale Scuola e Promozione Viola Zangara, il Responsabile Regionale Organizzativo Vincenzo Ruberto e il Responsabile Centro Tecnico Regionale Francesco Bellino.

Allo stage erano presenti circa 150 persone tra atleti, dirigenti, pubblico, rispettando le norme anti covid-19, l’ingresso era autorizzato solo alle persone (già iscritte) munite di Green Pass. Luigi Busà è un karateka italiano Fijlkam (Federazione Italiana Judo Lotta Karate Arti Marziali), Federazione Ufficiale del CONI, atleta appartenente al Gruppo sportivo dei carabinieri, specializzato nel kumite (combattimento), campione olimpico a Tokyo 2020.

Nel 2006 diviene il più giovane Campione del Mondo della World Karate Federation, che rivince nel 2012.Soprannominato il “Gorilla d’Avola”, alle Olimpiadi di Tokyo 2020, vince la medaglia d’oro nel karate specialità kumite vincendo la finale contro l’azero Rafael Aghayev. Ritornando allo stage, possiamo dire che è stata una giornata Olimpica dove Luigi Busà, ha dimostrato di essere un campione mettendosi a disposizione di tutti con suggerimenti tecnici/tattici, per poter affrontare al meglio le gare (allenandosi seriamente in palestra) atleti, tecnici, dirigenti) con l’umiltà che lo ha sempre contraddistinto.

Allo stage era presente il Presidente e tecnico federale karate Fijlkam Istruttore Antonio Rizzo dell’A.s.d. Centro Fitness “Vincent” di Corigliano-Rossano.

Veronica Gradilone
Autore: Veronica Gradilone

24 anni. Laureata in scienze della comunicazione. Laureanda magistrale in comunicazione e tecnologie delle informazioni. Mi piace raccontare le storie, non mi piace raccontare la mia