8 minuti fa:La diocesi di Cassano organizza una tavola rotonda sul diritto alla salute
13 ore fa:Centro storico Rossano: «Due anni di emergenza igienico-sanitaria e rischio crolli»
13 ore fa:Altomonte, presentato il progetto "Calabria straordinaria"
1 ora fa:Bottiglia con liquido infiammabile nel cantiere della scuola Nubrica
14 ore fa:Co-Ro, sul lungomare Sant'Angelo riprendono vita i chioschi commerciali
14 ore fa:Il messaggio di benvenuto di Antoniotti al neo Arcivescovo Monsignor Aloise
14 ore fa:Co-Ro oggi ci sono 15 nuovi casi (25 in 3 giorni). Le preoccupazioni dei medici: riaperture frettolose
1 ora fa:Espedito Rapani, di origini rossanesi, diventa Cavaliere Ufficiale al Merito della Repubblica Italiana
13 ore fa:Graziano (Udc): «Soddisfatti della scelta di affidare a De Poli il coordinamento regionale del Partito»
1 ora fa:Sequestro preventivo di beni all’ex comandante provinciale dei vigili del fuoco di Cosenza

Massimo Corinti e Laura Paisiello vincono la settima edizione del Circuito Felice Nazzaro

1 minuti di lettura

CASTROVILLARI - Massimo Corinti e Laura Paisiello a bordo di una Porsche 911s del 1973 si aggiudicano una combattuta settima edizione del Circuito Felice Nazzaro con 122 penalità. Il driver laziale ha avuto la meglio su Flavio Renna e Paolo Abalsamo su Innocenti Mini per un solo centesimo, 123 penalità. Terzo gradino del Podio per l'equipaggio Maccario-Preziosi su Autobianchi A112 con 136 penalità. Grande successo per l'evento che ha avuto la partecipazione di 75 auto fra la gara (regolarità turistica) e l'auto raduno "Borghi e Natura del Pollino".

È quanto si apprende da un comunicato stampa del comune di Castrovillari.

Per la classifica "Moderne" vittoria per il tarantino Dario Di Castri, che in solitaria vince la categoria con 826 penalità, seconda piazza per Sebastian Feudale e Grillo Maria Teresa con 1623 penalità, terzo gradino del podio per l'equipaggio composto da Raffaele Cicciopastore e Franco Morlino con 2616 penalità.


Erano presenti alla gara, fuori classifica da regolamento, anche i Top Driver Angelo Accardo e Giovanni Moceri, quest'ultimo vincitore della Mille Miglia del 2019 e di diverse edizioni della Targa Florio Classica.

Il Presidente Domenico Campilongo soddisfatto dichiara a fine gara: «Un ringraziamento speciale va a tutti i concorrenti e gli appassionati che hanno animato questa due giorni dedicata al territorio e ai motori storici, agli enti che hanno supportato l'evento e agli sponsor che hanno creduto in questo progetto. Vi aspettiamo all'edizione 2022».

Veronica Gradilone
Autore: Veronica Gradilone

24 anni. Laureata in scienze della comunicazione. Laureanda magistrale in comunicazione e tecnologie delle informazioni e tirocinante presso Eco dello Jonio. Mi piace raccontare le storie, non mi piace raccontare la mia