4 ore fa: Nel Castello Ducale di Corigliano-Rossano il successo di Danza Incontra
7 ore fa:Buone notizie per Co-Ro: Il Faro di Capo Trionto è definitivamente di proprietà del Comune
8 ore fa:Questione Soget a Longobucco, la maggioranza chiarisce: «È scaduto il contratto. Nessun merito dell'opposizione»
6 ore fa:A Paludi inizia la demonticazione: il ritorno degli animali dopo la transumanza
4 ore fa:Al Rendano una serata di beneficenza col giallo: «Raccolta fondi per acquistare armi?»
7 ore fa:A Corigliano-Rossano isole pedonali nelle vie dello shopping. Qui i dettagli
2 ore fa:Gli arbëresh sono una pigna... quasi tutti
5 ore fa:Un grande impianto di videosorveglianza vigilerà sugli scavi di Sibari. Progetto da 13mln di euro
6 ore fa:I calabresi si curano fuori Regione, l'andamento dell'emigrazione sanitaria è ormai strutturale
8 ore fa:Infortuni e malattie professionali, in Calabria emerge un quadro allarmante: «La nostra è una regione vecchia e malata»

Abbandonata a se stessa la “Casa Alloggio per anziani” di Canna. «Inaccettabile»

1 minuti di lettura

CANNA - La struttura che fu realizzata, negli anni ’90, come “Casa Alloggio per anziani” va alla deriva e l’intero comprensorio non può usufruire di un servizio socio-assistenziale che sarebbe, invece, prioritario e urgente data l’alta densità di anziani.

È quanto denuncia Turchitto, dirigente di Fratelli d’Italia ed ex capogruppo consiliare di Minoranza di Canna, che così continua: «Nel Comune di Canna, peraltro, non c’è neanche un’ambulanza di pronto soccorso, pertanto qualora ci fosse un malore improvviso di un anziano, molti dei quali vivono da soli a causa dell’emigrazione dei figli, l’ambulanza dovrebbe giungere da Rossano o Corigliano Calabro (data la destrutturazione dell’Ospedale di Trebisacce)».

«È accettabile tutto ciò? La vita di un cittadino che vive nei paesi interni dell’Alto Jonio cosentino vale di meno di chi vive a Rossano, a Corigliano o a Cosenza? Con delibera n. 1428 del 3.5.1996 del Direttore generale pro tempore dell’Asl n. 3 di Rossano, fu approvato il progetto esecutivo di una “Casa alloggio per anziani” nel Comune di Canna per un importo complessivo di un miliardo di lire. La stessa Asl n. 3 di Rossano espletò le procedure di appalto ed ha successivamente consegnato i lavori all’impresa aggiudicatrice. Con lettera prot. n. 15227 del 25.07.2003, il Commissario straordinario pro tempore dell’Asl n.3 di Rossano, chiedeva all’Amministrazione comunale di Canna di attivare tutte quelle procedure necessarie ed indispensabili per garantire la fruibilità e la funzionalità della struttura e che la stessa Amministrazione comunale si era impegnata, attraverso relativa deliberazione del Consiglio comunale, a realizzare dette opere. A tutt’oggi però la struttura versa in condizioni di abbandono evidenti come evincibile dalla foto».

«Ci si chiede come sia possibile che una struttura sanitaria di cosi vitale importanza non venga messa in funzione e al servizio dei cittadini? Prima della appena trascorsa campagna elettorale il Presidente della Commissione Sanità regionale, Pasqualina Straface, è stata a Canna a visitare la struttura (o meglio, ciò che resta della struttura) e il Sindaco ha pubblicamente ringraziato l’Onorevole Straface per la sua visita istituzionale! Ora, però, servono i fatti che attualmente sono evidenziati da queste foto davvero indecorose» conclude.

Redazione Eco dello Jonio
Autore: Redazione Eco dello Jonio

Ecodellojonio.it è un giornale on-line calabrese con sede a Corigliano-Rossano (Cs) appartenente al Gruppo editoriale Jonico e diretto da Marco Lefosse. La testata trova la sua genesi nel 2014 e nasce come settimanale free press. Negli anni a seguire muta spirito e carattere. L’Eco diventa più dinamico, si attesta come web journal, rimanendo ad oggi il punto di riferimento per le notizie della Sibaritide-Pollino.