1 ora fa:A Corigliano-Rossano nuove regole per l'affido familiare
3 ore fa:Autismo, a Corigliano-Rossano parte un progetto sperimentale
2 ore fa:Consegnata al Capo della Polizia Vittorio Pisani la nuova opera di Pino Savoia
3 minuti fa:Che senso ha l'8 marzo se non si risolve il problema della "mattanza"?
33 minuti fa:Amministrative Co-Ro, a sinistra si fa largo la candidatura dell’ortopedico Gino Promenzio
18 ore fa:Il Punk non è morto! Al Castello Ducale la celebrazione di un cult
18 ore fa:Rapani (FdI) chiede un riferimento unico per coordinare le azioni di prevenzione e gestione dei fiumi
1 ora fa:Il mondo arbëresh calabrese sarà protagonista a Tirana
17 ore fa:Giornate FAI di Primavera: appuntamento il 24 e 25 marzo
2 ore fa:Spaccio di sostanze stupefacenti, vasta operazione dei carabinieri tra Castrovillari e Cassano Jonio

Salute mentale e benessere psicofisico al centro del pensiero politico dei giovani del PD

1 minuti di lettura

CORIGLIANO-ROSSANO - Si è tenuta ieri presso l’Auditorium del Liceo San Pio X l’iniziativa organizzata dai Giovani Democratici di Corigliano-Rossano, finalizzata alla presentazione del documento nazionale GD “Voglio stare bene”, sull'importanza del benessere mentale. 

Un progetto stipulato durante la campagna elettorale delle Primarie, avente come obiettivo la valorizzazione ed il benessere mentale grazie al potenziamento della figura dello psicologo, degli sportelli di base e dei servizi di benessere sociale. Il circolo di Corigliano-Rossano ha annunciato - ufficializzata dall'intervento del segretario cittadino GD, Giulio Quero - la prossima messa in atto di proposte sul tema, a livello comunale e regionale, in collaborazione con le federazioni del territorio e con le istituzioni, al fine di rendere effettivamente reali gli obiettivi proposti.

Tanti gli studenti, i docenti ed i genitori presenti. Ad introdurre l’evento la dirigente scolastica, dottoressa Maria Antonietta Salvati: «Voglio stare bene! Un augurio che facciamo a noi stessi ed agli altri, perché oggi il benessere psicologico e fisico è difficile da raggiungere. Non solo per i difficili anni trascorsi a causa del covid, ma anche per la sposerà attuale e per l’insieme delle esperienze che ci accompagnano sin dalla nascita lungo il percorso della nostra vita». 

L'incontro è stato moderato dal presidente del direttivo GD, Giuseppe Fazio che ha portato alla luce la tematica collocandola in uno spazio sia sociale che politico: «Vogliamo una politica di tutti».

Hanno relazionato le dottoresse Federica Marino, biologa-nutrizionista e Nadia Russo, psicologa portando all’attenzione il difficile compito e l’importanza che queste figure professionali hanno nella nostra società e facendo focus sul tema. Hanno esposto il punto di vista tecnico e professionale della discussione, toccando temi importanti per la salute psicofisica dell’essere umano e dando spunti su come agire dinanzi a queste situazioni di estrema quotidianità. 

 

Veronica Gradilone
Autore: Veronica Gradilone

26 anni. Laurea bis in Comunicazione e Tecnologie dell’Informazione. Mi piace raccontare le storie, non mi piace raccontare la mia