13 ore fa:Longobucco ancora isolata, chiesto un incontro ai vertici Anas e della regione
14 ore fa:Il Comune di Policoro si illumina di verde in occasione della Giornata Mondiale delle Malattie Rare
12 ore fa:Nello storico Maria De Rosis si ritornerà a giocare a pallone: partiti i lavori per il centro sportivo
12 ore fa:Rapani (FdI) chiede un riferimento unico per coordinare le azioni di prevenzione e gestione dei fiumi
15 ore fa:Prende forma la rete delle Comunità Ospitali di Calabria: Un modello nuovo, ma dal cuore antico
14 ore fa:Ritardi di spesa del Pnrr, Scutellà (M5s): «Basta scarica barile, il Governo si assuma la responsabilità»
11 ore fa:Il Punk non è morto! Al Castello Ducale la celebrazione di un cult
13 ore fa:È nato il Comitato regionale "La Via Maestra"
15 ore fa:Forza Italia Cassano dice "No" alla bretella di Sibari
11 ore fa:Giornate FAI di Primavera: appuntamento il 24 e 25 marzo

Le polemiche dopo l’incontro Salvini-Pirillo: «Abbiamo ottenuto “il Decreto del mo’ vediamo”»

1 minuti di lettura

LONGOBUCCO - «A seguito del tanto discusso incontro tenutosi a Roma presso il Ministero delle Infrastrutture tra il Sindaco di Longobucco ed il Ministro Salvini, esprimiamo la nostra delusione nell’apprendere i risultati che sinceramente ci paiono per nulla positivi ed incoraggianti per gli interessi di Longobucco. Intanto perché, rispetto a quanto si era precedentemente affermato, questo incontro che doveva essere “esclusivo” tra Pirillo e Salvini si è trasformato in un incontro tra Salvini ed i suoi uomini della Lega in Calabria».

È quanto si legge in una nota stampa di Eugenio Celestino, Capogruppo in Consiglio Comunale di “Per la rinascita di Longobucco”.

«Poi – aggiunge - perché da un “Decreto Longobucco” sul modello del Decreto Genova ci ritroviamo con un “Decreto del mo’ vediamo”.  Nessuna data, nessun finanziamento, nessun decreto, nessun progetto, nessuna “carta”, come direbbero in molti. Solo promesse su promesse, ma sulla Sila-Mare, ahinoi, ne sentiamo e ne subiamo da più di 30 anni! Ecco perché ritenevamo fondamentale l’unità in un’occasione così importante! Un’unità rappresentativa di tutte le forze politiche, sociali, sindacali per fare in modo che Longobucco fosse una voce unica, forte, autorevole e protagonista. Ed invece qualcuno ha preferito isolarsi nel proprio abituale vittimismo e fare lo spettatore in un incontro da cui si poteva invece ottenere molto di più della la solita promessa politica».

«Con questo agire politico si sta portando una comunità all’esasperazione con il rischio concreto che nei prossimi anni il paese sarà completamente spopolato. Noi non ci arrendiamo e continuiamo a lavorare per affermare una politica che guardi agli interessi delle comunità e che investa nella formazione delle proprie classi dirigenti affinché si formino futuri amministratori aperti, competenti, autorevoli e protagonisti!» conclude.

Redazione Eco dello Jonio
Autore: Redazione Eco dello Jonio

Ecodellojonio.it è un giornale on-line calabrese con sede a Corigliano-Rossano (Cs) appartenente al Gruppo editoriale Jonico e diretto da Marco Lefosse. La testata trova la sua genesi nel 2014 e nasce come settimanale free press. Negli anni a seguire muta spirito e carattere. L’Eco diventa più dinamico, si attesta come web journal, rimanendo ad oggi il punto di riferimento per le notizie della Sibaritide-Pollino.