6 ore fa:Santa Messa inizio Ministero Pastorale Mons. Maurizio Aloise
7 ore fa:La Città dei giovani e delle donne riletta attraverso Boccaccio
6 ore fa:Miss Hitler, difesa dall’avvocato Francesco Nicoletti, non risponde al gip
31 minuti fa:Covid, in Calabria continuano a diminuire i nuovi casi (+72) - TUTTI I NUMERI DEL CONTAGIO
5 ore fa:Il talentuoso pallavolista Laurenzano passa alla Prisma Taranto in SuperLega
6 ore fa:Eccezionale grandinata nella Sibaritide, Coldiretti chiede immediata ricognizione dei danni
1 ora fa:ARIE E RECITATIVI – Vicoli, belve e verità
4 ore fa:IL ROTOCALCO DELL'ECO - Una settimana di notizie in pillole
7 ore fa:Regionali, Angelo Broccolo sarà candidato nella lista di Mimmo Lucano
7 ore fa:Ossessionava la compagna, stalker condannato dal tribunale di Castrovillari

D'Ippolito (M5S) dà ragione a Gratteri: «Riforma Csm prioritaria e indispensabile»

1 minuti di lettura

ROMA - «Nicola Gratteri ha ragione, la riforma del Csm è indispensabile e prioritaria. Credo che il parlamento non possa più rinviarla né far finta che sia successo nulla, che Palamaropoli non ci sia mai stata. L’indipendenza della magistratura va salvata liberando dalle correnti il suo organo di autogoverno».

Lo afferma, in una nota, il deputato M5S Giuseppe d’Ippolito, che aggiunge: «La riforma della giustizia è altrettanto necessaria e urgente, ma sarebbe folle ignorare quanto avvenuto all’interno del Csm, i cui membri vanno scelti per sorteggio. La cronaca ha registrato troppi casi di correntismo interno. È assurdo che nei palazzi della politica questo non venga percepito come il problema principale e che non si muova foglia per salvaguardare la credibilità dell’istituzione, seriamente minata dalle fondamenta».

«Ancora più clamoroso – prosegue il parlamentare – è che a far suonare l’allarme debba essere, in televisione, un magistrato scomodo come Gratteri, impegnato in prima linea nella lotta alla ’ndrangheta, che tutto compra e corrompe, che si infiltra silenziosamente nelle stanze del potere e che prova addirittura a ingannare lo Stato, come proverebbe il finto pentimento del boss Nicolino Grande Aracri».

«Si parla di rivoluzione del Recovery Plan, ma, se non si riforma il Csm, credo – conclude D’Ippolito – che l’Italia avrà molte difficoltà a ripartire e a riprendersi».

 

Redazione Eco dello Jonio
Autore: Redazione Eco dello Jonio

Ecodellojonio.it è un giornale on-line calabrese con sede a Corigliano-Rossano (Cs) appartenente al Gruppo editoriale Jonico e diretto da Marco Lefosse. La testata trova la sua genesi nel 2014 e nasce come settimanale free press. Negli anni a seguire muta spirito e carattere. L’Eco diventa più dinamico, si attesta come web journal, rimanendo ad oggi il punto di riferimento per le notizie della Sibaritide-Pollino.