4:01 pm:Esondazione Crati, tempestivo l’intervento dell’Amministrazione
51 minuti fa:Vaccino anti Covid: a Castrovillari in arrivo la seconda dose per gli operatori sanitari
5:01 pm:La "stretta" di Spirlì su compleanni e feste per l'uccisione del maiale e annuncia: «Lunedì riaprono le superiori»
4:40 pm: Porto di Cariati, Spirlì: «La regione interverrà al più presto»
5:01 pm:OCM Vino, più di 400mila euro per attività di promozione nel mondo
5:01 pm:Corigliano-Rossano, Baffa (Lega) sul ponte del Malfrancato: «Opera utile e dannosa»
51 minuti fa:Riapertura, la lettera di alcuni studenti delle superiori a Stasi: «Sindaco, salvaguardi la nostra salute»
5:01 pm:Altro recupero per il Castrovillari calcio: domani arriva il blasonato Acireale
5:01 pm:Cosenza, picchia la compagna e aggredisce i Carabinieri, 21enne arrestato nella notte
4:01 pm:Infrastrutture in Calabria, 33 milioni per strade comunali e provinciali

Antoniotti (FdI): «Governo di incapaci, arroganti e strafottenti. Per i cittadini solo restrizioni e nessuna tutela»

1 minuti di lettura

CORIGLIANO ROSSANO - «Raddoppiano le difficoltà per gli Italiani nelle festività natalizie: ancora sacrifici e restrizioni, coprifuoco, divieto di spostamento tra Comuni, chiusura di negozi, bar e ristoranti; quali sacrifici hanno mai fatto i governanti durante la pandemia? Nel governo regna il caos totale, divisioni e litigi tra PD e Cinquestelle, mentre Renzi fa le bizze e alla fine sono d’accordo su nuovi divieti e restrizioni».

È quanto dichiara Giuseppe Antoniotti che aggiunge: «La situazione continua a essere surreale: alle zone rosse si susseguono quelle arancione e gialle ed ora, nel pieno delle feste natalizie, il “regalo’’ del Lockdown totale».

«Confermato lo stop ai musei, ai teatri, ai centri commerciali – continua - che resteranno chiusi fatti salvi i servizi essenziali come farmacie, edicole e tabaccai. Continuano a chiedere sacrifici e rispetto delle regole agli italiani mentre il governo nulla o poco ha fatto per aiutare imprenditori e commercianti in difficoltà, nulla ha fatto per riaprire gli ospedali chiusi e moltiplicare i posti letto,  nulla ha fatto  per eliminare il pericolo contagio sul trasporto pubblico e raddoppiare i mezzi, nulla per bloccare gli sbarchi clandestini:  insomma nessuna iniziativa a tutela e difesa della salute degli Italiani che purtroppo continuano a perdere i propri cari a  causa del Covid».

«Ma è possibile che si continuano a calpestare regole di democrazia e di libertà? – si chiede Antoniotti - Questo è un Governo mai votato dagli Italiani, che impone divieti e leggi illiberali, probabilmente anticostituzionali, che vanifica le prerogative del Parlamento: se questo non è un regime ditemi voi cos'è? Giunti a questo punto mi chiedo se sia giusto continuare a subire o se sia lecito la disobbedienza e non solo l'opposizione ad un regime che continua a dispensare imposizioni e regole probabilmente anticostituzionali».

«Questi Signori che ci ordinano sacrifici, vi risulta che abbiano mai rinunciato a qualcosa in questo periodo di pandemia? hanno per caso rinunciato, almeno per queste feste, ad una minima percentuale del loro lauto stipendio, magari per aiutare i tanti poveri che non riescono più a fare la spesa e dare da mangiare ai propri figli. Continuiamo con amarezza e rabbia, ad assistere impotenti, all’incapacità e all’arroganza che si sono fatte governo di questo Paese: sino a quando?» conclude il politico.     

Redazione Eco dello Jonio
Autore: Redazione Eco dello Jonio

Ecodellojonio.it è un giornale on-line calabrese con sede a Corigliano-Rossano (Cs) appartenente al Gruppo editoriale Jonico e diretto da Marco Lefosse. La testata trova la sua genesi nel 2014 e nasce come settimanale free press. Negli anni a seguire muta spirito e carattere. L’Eco diventa più dinamico, si attesta come web journal, rimanendo ad oggi il punto di riferimento per le notizie della Sibaritide-Pollino.