3 ore fa:Bruno Bossio (Pd) chiede l’immediata riammissione del Cosenza Calcio in serie B: «Governo intervenga»
50 minuti fa:Nominato il nuovo Prefetto di Cosenza: è Vittoria Ciaramella
1 ora fa:Sabato sera Corigliano-Rossano scenderà in piazza contro la criminalità
2 ore fa:Co-Ro, Pediatria e Ostetricia «a rischio chiusura da agosto»
3 ore fa:Incendio a Corigliano-Rossano lungo la provinciale 188
2 ore fa:Parte la campagna "Le donne dell'acqua": percorsi di empowerment al femminile
2 ore fa:Covid, dal primo agosto campagna vaccinale a rischio nella Sibaritide-Pollino
27 minuti fa:È in uscita il nuovo libro di Fabio Pugliese dedicato alla Statale 106
2 ore fa:Amendolara, apre la sede del Partito Italia del Meridione
42 minuti fa:Porto di Co-Ro: «Necessaria la costruzione della banchina, ma senza cancellare la terza darsena»

Partono le iniziative del protocollo d'intesa tra Camera di Commercio e Tribunale di Cosenza

2 minuti di lettura
In un’ottica di servizio al territorio rientrante nell’azione definita OpenCamera, la Camera di Commercio, presieduta da Klaus Algieri, ha siglato con il Tribunale di Cosenza, presieduto da Maria Luisa Mingrone, un importante Protocollo d’Intesa per la promozione dell’ADR (Alternative Dispute Resolutions) e, come pari convenzione simile solo a Trieste, dell’Organismo di Composizione della Crisi da Sovraindebitamento: due importanti strumenti attivati per dare l’avvio a un comune progetto sinergico, finalizzato alla risoluzione di alcune delle criticità che affliggono il sistema giudiziario nel territorio. Alla firma dell’accordo hanno presenziato il Prefetto di Cosenza, Gianfranco Tomao, il Procuratore della Repubblica di Cosenza, Mario Spagnuolo, componenti del Consiglio e della Giunta camerale insieme a locali autorità civili, i rappresentanti degli ordini professionali e delle associazioni interessate, nonché i 14 gestori della crisi, selezionati in seguito ad avviso pubblico. L’Ente camerale di Cosenza è impegnato da diversi anni nella diffusione della giustizia alternativa, sia attraverso il proprio Sportello di Conciliazione, sia attraverso la Camera Arbitrale “Costantino Mortati”. L’accordo siglato oggi è una delle novità più importanti degli ultimi decenni in tema di gestione del contenzioso e i motivi del sicuro successo si possono rintracciare nell’estrema celerità con la quale sarà possibile definire cause anche molto complesse e nel conse¬guen¬te risparmio di costi. “A Cosenza, grazie alla convenzione tra Camera di Commercio e Tribunale - dichiara il presidente Algieri – cittadini e imprese potranno avvalersi di processi più veloci e di un nuovo modo di conciliare le controversie. L’uso di questi strumenti di mediazione e conciliazione consentiranno di trarre vantaggi tangibili nella vita quotidiana di chi opera in favore di una giustizia più rispondente alle esigenze di una società civile e di un’economia che ha voglia di crescere. Inoltre, questi strumenti saranno una forma di garanzia per tutte quelle imprese che vogliono investire nella nostra provincia, perché troveranno a loro disposizione un territorio più consapevole e una giustizia più efficiente”. Ci saranno, infatti, meno processi e più arbitrati, ma anche conciliazione telefonica, insieme a mediazione preventiva e delegata, messe a disposizione grazie alle nuove norme sul Processo civile veloce (legge 162/2014, ndr) dove le parti, con un’istanza congiunta, potranno richiedere l’avvio di un procedimento arbitrale anche a causa iniziata. L’arbitrato è uno strumento per la risoluzione delle controversie civili e commerciali alternativo all’ordinaria via giudiziaria: la sua caratteristica fondamentale è la possibilità di avvalersi di arbitri, tra tecnici ed esperti della materia debitamente formati, con una procedura che termina entro i 180 giorni dal suo avvio. Grazie all’importante strumento dell’OCC, la Camera di Cosenza gestirà la procedura di sovraindebitamento, risolvendo su basi negoziali quelle situazioni di insolvenza che riguardano soggetti che non possono accedere alle procedure previste dalla legge fallimentare. Importante per chi ne fa richiesta è che, all’atto della presentazione della domanda, si interrompono tutte le procedure esecutive. Presto, la Camera di Commercio di Cosenza avvierà una serie di incontri presso le venti sedi decentrate dislocate presso i Comuni della provincia che hanno aderito alla creazione di un apposito Sportello di Conciliazione, affinché la collettività e le imprese possano conoscere le opportunità offerte nel ricorrere ai servizi dell’ADR e dell’OCC. Il presidente Algieri, oltretutto, ha già sottoscritto per conto della Camera una convenzione con il Tribunale di Castrovillari per la gestione congiunta delle procedure di sovraindebitamento e degli altri strumenti di giustizia alternativa (mediazione, conciliazione, arbitrato), confermando nella conferenza di oggi che un’altra convenzione simile verrà stipulata a breve con la presidenza del Tribunale di Paola.
Redazione Eco dello Jonio
Autore: Redazione Eco dello Jonio

Ecodellojonio.it è un giornale on-line calabrese con sede a Corigliano-Rossano (Cs) appartenente al Gruppo editoriale Jonico e diretto da Marco Lefosse. La testata trova la sua genesi nel 2014 e nasce come settimanale free press. Negli anni a seguire muta spirito e carattere. L’Eco diventa più dinamico, si attesta come web journal, rimanendo ad oggi il punto di riferimento per le notizie della Sibaritide-Pollino.