2 ore fa:Approvato il Piano Operativo 2022 del Reparto dei Carabinieri Forestali “PN Sila”
2 ore fa:Trento (Cariati Unita): «I cittadini potranno richiedere annullamento fattura idrica anno 2017/18/19»
53 minuti fa:Anche Noè (Dc) si congratula con Ranieri Filippelli
1 ora fa:Caro energia, Loizzo ad Amarelli: «Lega impegnata per ridurre costi a imprese e famiglie»
1 ora fa:Addio al fumettista cosentino Michelangelo La Neve. Firmò Diabolik
24 minuti fa:La Corigliano Volley continua il suo "tour alla ricerca di talenti"
8 minuti fa:Controlli e denunce dei Carabinieri Forestale: rinvenute opere edili abusive e occupazione di suolo demaniale
2 ore fa:Cassano, l'appello di Garofalo all'Amministrazione: «Bisogna tutelare e mettere in sicurezza i Comignoli»
3 ore fa:Fase 2 degli Open Vax School Days: «Tutti gli istituti calabresi saranno temporanei hub vaccinali»
1 ora fa:Michele Sapia confermato segretario generale di Fai Cisl Calabria

I numeri del Museo di Sibari: pochissimi i visitatori

1 minuti di lettura
di MARTINA FORCINITI Settemila euro vale la grandezza dell’antica Sibari. Lo diciamo subito, non è una stima da strapazzo. A tanto, in effetti, ammontano gli introiti del Museo archeologico Nazionale della Sibaritide in un anno (fonte Mibact). Che poi è quello stesso 2013 in cui un po’ di Magna Grecia è sprofondata nei fanghi del Crati. Insomma, incassi che neanche uno snack bar: un bilancio talmente atroce che anche i miseri 17 mila euro sborsati per il fratello maggiore, il Museo archeologico Nazionale di Reggio, fanno invidia. Per non parlare di quanto possano far male quei 3600 turisti paganti: poco più di nove visitatori al giorno. Per 500 euro di incassi al mese (sempre che si tratti di adulti senza riduzioni). Come dire, 18 euro al giorno. E l’approssimazione è minima. E in tutto questo bailamme di numeri spaventosi, i circa 20 dipendenti del Museo chi li paga? Senza (quasi) incassi, dovrebbe essere lo Stato a farsi carico di tutto. Significa coprire i circa 30mila euro che costa un incolpevole dipendente in un anno. Seicentomila euro non sono mica bruscolini. E poi la mazzata dell’alluvione. Perché la sfortuna troppe volte ci mette lo zampino. Meno male che gli interventi di valorizzazione sono in dirittura d’arrivo grazie ai finanziamenti europei. Chissà, magari è la volta buona che le casse sibarite smettono di piangere.
Redazione Eco dello Jonio
Autore: Redazione Eco dello Jonio

Ecodellojonio.it è un giornale on-line calabrese con sede a Corigliano-Rossano (Cs) appartenente al Gruppo editoriale Jonico e diretto da Marco Lefosse. La testata trova la sua genesi nel 2014 e nasce come settimanale free press. Negli anni a seguire muta spirito e carattere. L’Eco diventa più dinamico, si attesta come web journal, rimanendo ad oggi il punto di riferimento per le notizie della Sibaritide-Pollino.