16 ore fa:Straface chiede la convocazione del comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica per Schiavonea
2 ore fa:Cassano, una Piazza Municipio sarà intitolata a Salvatore Frasca
3 ore fa:A Odissea 2000 divertimento e buon cibo identitario
17 ore fa:A Co-Ro l'evento "Come sabbia al vento" in ricordo dell'artista Pierluigi Rizzo
51 minuti fa:Domenica Giancarlo Giannini arriva a Cassano
4 ore fa:Doppio mercato mensile a Schiavonea, gli ambulanti ringraziano Stasi e rilanciano
2 ore fa:Successo per i festeggiamenti di San Giovanni Battista a Mirto Crosia
18 ore fa:Scambio interculturale Serbia-Italia, grande successo per il progetto di Erasmus+ a Co-Ro
17 ore fa:Il neo sindaco di Crosia Maria Teresa Aiello sceglie la Giunta: De Vico sarà il suo vice
3 ore fa:Notte da paura a Schiavonea, violento scontro tra auto e moto: ci sono due feriti

La Bella, la Bestia e... i bambini. Una magia che riscalda la stagione teatrale

1 minuti di lettura

di Francesco Russo

CORIGLIANO-ROSSANO - Domenica scorsa (28 genaio) si è aperta ufficialmente la seconda parte della nuova stagione teatrale, del Cinema – Teatro Metropol di Corigliano-Rossano, con “La leggenda di Belle e la Bestia” della Compagnia dell’Ora.

L’opera intrisa di commovente realismo ha avuto precedenti interpretativi assai illustri (ad es. il film d’animazione della W. Disney F. A. del 1991, e la versione più recente del 2017, starring Emma Watson). Tuttavia, la poesia che scaturisce dalla purezza dei sentimenti, che superano il disagio: fisico, economico e psicologico è stata, in questa sede, portata in scena con taglio volutamente leggero, essendo destinata soprattutto ad un pubblico adolescenziale e preadolescenziale.

Innanzitutto, occorre riscontrare con soddisfazione la grande affluenza di pubblico che, finalmente, è proprio il caso di sottolinearlo, ha riempito il teatro e che ha addirittura portato a qualche problema organizzativo nell’emissione di svariati biglietti a ridosso dell’orario d’inizio dello spettacolo e che, per tali motivi, è dovuto slittare di mezz’ora.

Nel merito, l’opera è risultata una piacevolissima osmosi tra svariate caratteristiche: commovente, profonda, meditativa, ma anche divertente. Non possiamo negare che udire le risate gioiose dei bambini in certi passaggi ha fatto bene allo spirito di tutto il pubblico presente.

In sostanza, un classico che non smette di accendere la speranza in un futuro migliore, dove i sogni si realizzano. Uno spettacolo animato da coreografie esaltanti, cambi di scena suggestivi ed una scenografia incantevole ispirata alle atmosfere della Francia dell’Ottocento.

Un’accattivante partenza per la nuova stagione teatrale della Città di Corigliano-Rossano, che ben promette per il prosieguo.

Vi è, infine, da segnalare anche il dolcissimo fuori programma, alla fine della serata. Tutti gli attori sono affluiti in platea per scattare foto insieme ai tanti bambini presenti, che con il loro sorriso, ci hanno ricordato quanta felicità si provi a lasciarsi affascinare dalla magia delle fiabe più belle.

Redazione Eco dello Jonio
Autore: Redazione Eco dello Jonio

Ecodellojonio.it è un giornale on-line calabrese con sede a Corigliano-Rossano (Cs) appartenente al Gruppo editoriale Jonico e diretto da Marco Lefosse. La testata trova la sua genesi nel 2014 e nasce come settimanale free press. Negli anni a seguire muta spirito e carattere. L’Eco diventa più dinamico, si attesta come web journal, rimanendo ad oggi il punto di riferimento per le notizie della Sibaritide-Pollino.