8 ore fa:Visita del consigliere regionale Laghi agli ospedali dello spoke Co-Ro: «Serve personale»
7 ore fa:«Riforma Cartabia e ingiusta detenzione, cortocircuito del sistema»
8 ore fa:In Prefettura riunita la cabina di regia sull'ospedale unico della sibaritide
11 ore fa:Mormanno, amministrazione e sindacati fanno fronte comune sull’ospedale
6 ore fa:Cariati, un pronto intervento sociale h24 per tutte le emergenze/urgente del cittadino
7 ore fa:Crosia in marcia contro gli atti vandalici che hanno colpito il Sindaco e l'amministrazione
12 ore fa:Nuovo ospedale della Sibaritide: servono più soldi. Stamani vertice in Prefettura
14 ore fa:Ferrovie della Calabria presenta nuovi treni e bus
8 ore fa: I consiglieri regionali Graziano e De Nisi entrano in Azione
10 ore fa:Questura di Cosenza, cerimonia Commemorativa in ricordo del Questore Angelo De Fiore

Oggi in scena “Boako, la burattina che divenne Luna”

1 minuti di lettura

CORIGLIANO-ROSSANO - Si conferma vincente la formula del Coro Family Fest, ieri pomeriggio Teatro Paolella pieno e bambini entusiasti per la Storia di Scilla e Cariddi narrata dal Piccolo teatro Patafisico e dalla Compagnia Teatro degli Spiriti.

Oggi - domenica 13 novembre, ore 17.30, Teatro Valente - andrà in scena "Boako, la burattina che divenne luna" - spettacolo per burattini e narratore. Ingresso gratuito. 

Nella notte dei tempi, quando ancora nel cielo non esisteva la luna e neanche le stelle, in un piccolo villaggio dell'Africa viveva una ragazzina di nome Boako. Boako era amata da tutti e tutti erano incantati dai suoi modi gentili e dai suoi occhi fulgidi e dolci. Tutto tace nella notte del piccolo villaggio quando un esercito senza nome e senza volto, protetto dalla densa oscurità della notte dei tempi, invade la piccola comunità, uccide e saccheggia.

Un Dio molto potente darà a Boako la possibilità di salvare la sua gente, ma per fare questo dovrà sacrificare sé stessa e donare il suo corpo al firmamento. Il suo sacrificio sarà ricompensato e la pace tornerà a regnare nel villaggio.

Da quella notte e per sempre un astro luminoso illuminerà le tenebre, quell'astro che oggi chiamiamo luna perché ci siamo dimenticati di Boako. Una leggenda che affonda le sue radici nella lontana e antica Uganda, che narra la storia di come una bambina dagli occhi lucenti ha salvato il suo popolo.

Veronica Gradilone
Autore: Veronica Gradilone

25 anni. Laureata in scienze della comunicazione. Laureanda magistrale in comunicazione e tecnologie dell’informazione. Mi piace raccontare le storie, non mi piace raccontare la mia