4 ore fa:Il mondo arbëresh calabrese sarà protagonista a Tirana
2 ore fa:Una sanità a misura di anziano. Dall'analisi sociosanitaria in Calabria alle nuove opportunità
2 ore fa:Che senso ha l'8 marzo se non si risolve il problema della "mattanza"?
32 minuti fa:Avanzata una proposta di legge per istituire "Agenzia Regionale per l'energia della Calabria"
7 minuti fa:Sci nordico, domenica si torna a gareggiare in Calabria per il "Quinto Trofeo Altopiano della Sila"
1 ora fa:Aterp Calabria assume sei nuove unità
4 ore fa:A Corigliano-Rossano nuove regole per l'affido familiare
3 ore fa:Amministrative Co-Ro, a sinistra si fa largo la candidatura dell’ortopedico Gino Promenzio
5 ore fa:Consegnata al Capo della Polizia Vittorio Pisani la nuova opera di Pino Savoia
2 ore fa:VOLLEY - Non si ferma l'onda vincente delle squadre di categoria del progetto Co-Ro Volley

A Longobucco parte la prima rassegna letteraria "Libri nel borgo"

1 minuti di lettura

LONGOBUCCO – Si terrà dal 26 novembre all’11 dicembre nel comune di Longobucco la prima rassegna letteraria “Libri nel borgo” - Scrittori e giornalisti a Longobucco.

Tre giornate per esaltare la cultura, promuovendo la lettura e il confronto su interessanti tematiche di attualità. L’evento è a cura della consigliera Erminia Madeo, delegata agli eventi culturali, e del Sindaco Giovanni Pirillo.

Gli appuntamenti partiranno il 26 novembre con il libro “Donne custodi, donne combattenti” di Marisa Manzini che dialogherà con il giornalista Marco Lefosse.

A seguire, il 3 dicembre, sarà la volta di “E vissero tutti felici e distanti” di Marcello Romanelli; interverrà la giornalista Anna Russo.

Infine, l’11 dicembre, si concluderà con il libro “Il tempo che resta” dello scrittore Ettore Caputo. Curerà la presentazione la giornalista Mariarosaria Rizzuti.

Le scuole, le associazioni, le forze politiche e la cittadinanza tutta sono invitati a partecipare.

Rita Rizzuti
Autore: Rita Rizzuti

Nata nel 1994, laureata in Scienze Filosofiche, ho studiato Editoria e Marketing Digitale. Amo leggere e tutto ciò che riguarda la parola e il linguaggio. Le profonde questioni umane mi affascinano e mi tormentano. Difendo sempre le mie idee.