12 minuti fa:Successo di critica per il giovane scrittore rossanese Francesco Maria Pistoia
42 minuti fa:Peperoncino Jazz Festival a Trebisacce, questa sera Kirk Lightsey in concerto
14 ore fa:Torna domani a Calopezzati, il “Giro di mezzanotte”: un'esperienza mozzafiato
13 ore fa:Strage di Marcinelle dell’8 agosto 1956, i calabresi morti nella miniera usati come merce di scambio
15 ore fa:Famiglia colpita da un fulmine nello Jonio, un ferito grave con lesioni da folgorazione
12 ore fa:Blackout elettrico su larga scala a Rossano: tecnici Enel già sul posto
14 ore fa:A Co-Ro un martedì ricco di eventi dal teatro per i più piccoli ai classici napoletani, passando per la grande moda
15 ore fa:Si è svolta l'edizione 2022 del Raduno Velico Cariatese
2 ore fa:I carabinieri trovano una "santabarbara" a Fabrizio: fucili, pistole e pure una skorpion
1 ora fa:Calabria Blues Passion, grande successo per il Memorial dedicato a Marco Fiume

Rarike Experience dal capoluogo della Sila greca per rilanciare la Calabria si parte da una panchina gigante

2 minuti di lettura

LONGOBUCCO - Rarike Experience nasce come un progetto tra amici durante l'estate 2020 e si costituisce come Associazione Asp due anni dopo. L'obiettivo dell'associazione è quello di migliorare l'offerta turistica partendo dalle radici ma rimanendo aperti all'innovazione, a quello che accade al di là dei confini longobucchesi e calabresi. Non sorprende, visto che i fondatori sono un mix di giovani che hanno studiato e vissuto fuori e altri che hanno tenuto le radici ben piantate in paese.

Rarike sta cercando di creare relazioni e collaborazioni tra gli operatori turistici e gli esercizi commerciali, affinché il borgo rimanga sempre aperto e ospitale, tutto l'anno. Una rete che abbia la volontà di offrire prodotti autentici ed esperienze uniche e che punti all'eccellenza e al miglioramento continuo. Con gli operatori turistici e volontari appassionati di Longobucco, creiamo turismo esperienziale, come il "Trekking Urbano" per esempio, lanciato a giugno con il giovanissimo aspirante guida Geremia Beraldi, che ci ha portati alla scoperta del borgo attraverso racconti e aneddoti. Rarike facilita l'incontro tra visitatori e luoghi visitati attraverso queste collaborazioni.

E poiché puntiamo sulla comunità locale e sul turismo lento e sostenibile come chiave di crescita economica e sociale, abbiamo abbracciato l'iniziativa della Panchina Gigante promossa dal designer americano Chris Bangle e dalla moglie Catherine, cittadini di Clavesana (paesino delle Langhe) dal 2009 Rarike Experience ha sposato il progetto in quanto, come si legge dal sito della Fondazione Big Bench Community Project, «promuove l'installazione dell'oggetto fuori scala e contestualmente contribuisce a sostenere le comunità locali, il turismo e le eccellenze artigiane dei paesi in cui vengono posizionate». Ci è sembrato naturale aderire ad un progetto che ci fa ritornare un po’ bambini, quando seduti ad una panchina del Campanaro ci penzolavano le gambe.

La Panchina Gigante è lunga circa 3 metri e alta 2 metri e sarà installata sotto l'iconica Pietra della Gnazzita, per godere di una spettacolare vista di Longobucco incastonato tra le montagne. La panchina è stata costruita da due eccellenti artigiani locali, Domenico Aurea il quale ha costruito la struttura in ferro e da Antonio Cruceli che ha curato la seduta in legno. Oltre un mese di lavoro manuale per produrre una panchina di oltre 7 quintali che in varie occasioni come quella del montaggio, ha portato persone a lavorare insieme, gomito a gomito, a sostenersi, ad accorrere, a trovare soluzioni e a ridere insieme come solo una vera comunità sa fare.

L'inaugurazione è prevista per il 12 agosto alle ore 17 partendo a piedi dall'hotel Stella e speriamo sia ben accolta dalla comunità. La panchina è di tutti. È un regalo di Rarike alla comunità longobucchese. La panchina è Stata finanziata da tantissimi longobucchesi residenti e non residenti, da longobucchesi di adozione e altri che vivono da anni in varie località della costa jonica. Ognuno ha partecipato con una donazione o uno sponsor e siamo grati a tutti per il sostegno. Uno dei tanti progetti che seguiranno. Abbiamo sollevato una brezza leggera. Speriamo di provocare un uragano di cambiamenti. 

Veronica Gradilone
Autore: Veronica Gradilone

25 anni. Laureata in scienze della comunicazione. Laureanda magistrale in comunicazione e tecnologie dell'informazione. Mi piace raccontare le storie, non mi piace raccontare la mia