9 ore fa:Il Partito Democratico gioca la carta più alta: Elly Schlein arriva a Corigliano-Rossano
11 ore fa:Sabato 15 giugno parte la 30esima stagione di Odissea 2000. Domenica si esibirà Aka 7even
8 ore fa:Bretella di Sibari, Rfi indice la gara d'appalto: infrastruttura da 27 milioni di euro
10 ore fa:Aperto l'aggiornamento graduatorie Personale Ata. «Circa 3 milioni di meridionali torneranno vicino casa»
10 ore fa:Pomillo vuole continuare «nel buon governo, per fare di Vaccarizzo un comune a zero emissioni»
8 ore fa:«Noi in trasparenza loro uniti solo da un sentimento di avversione verso Stasi»
7 ore fa:La Coalizione della Straface fa l'elenco dei «candidati collegati a ditte beneficiarie del comune»
7 ore fa:Canti e letture per la "Festa di fine anno" della Scuola Primaria di Vaccarizzo
6 ore fa:La seconda edizione del Festival della Poesia conquista il cuore di Co-Ro
10 ore fa:Educazione e natura, a Corigliano-Rossano si potrà fare lezione all'aria aperta

San Leone al tempo del Covid, Saracena si prepara a festeggiare il suo patrono ma senza i tradizionali falò

1 minuti di lettura

SARACENA  - Una tradizione che caratterizza Saracena da secoli, la festa di San Leone, quest'anno dovrà adattarsi alle regole anti contagio, per evitare che un momento di fede e identità si trasformi in un vettore di trasmissione del virus.

Il sindaco Renzo Russo ha cosi firmato l'ordinanza (n°86 del 17 febbraio) con la quale dà disposizione per l'imminente festa popolare legata al patrono della città, San Leone. Vietati gli spostamenti dalle 22.00 alle 5.00 anche all'interno del territorio comunale salvo che per motivi di necessità e salute, seguendo le disposizioni già vigenti, così come tutte le manifestazioni itineranti di qualsiasi natura.

Divieto di accensione di falò sul territorio comunale e lo stazionamento in piazza Mazziotti e nelle zone limitrofe dalle 16.00 alle 22.00 dei giorni 19 e 20 febbraio. Inoltre nell'ordinanza comunale è vietato il transito degli autoveicoli su Via Carlo Pisacane nel tratto compreso tra il Municipio e Piazza Mazziotti, dalle ore 14.00 di venerdì 19 febbraio fino alle 22.00 di domenica 21 febbraio. 

Sospesa anche la fiera storica del 20 febbraio mentre il mercato alimentare infrasettimanale viene anticipato alla mattina di venerdì 19 febbraio. Disposizioni necessarie per evitare assembramenti in luoghi pubblici e privati che vanno però nella necessaria direzione della salvaguardia della salute in tempo di emergenza sanitaria da Coronavirus. 

«Per nessun saracenaro sarebbe stato facile firmare una ordinanza come questa - ha specificato il sindaco, Renzo Russo - Vi assicuro che, almeno per me, non lo è stato per niente. Ma l'interesse supremo è affidare la nostra comunità a San Leone sicuri che ci proteggerà, ma ognuno di noi deve fare la propria parte mettendo in atto comportamenti responsabili. Ci sarà tempo e modo per tornare ad omaggiare il nostro patrono nella formula che più ci è cara ed è radicata nella nostra storia, ma oggi è tempo di gesti responsabili e di una comunità attenta all'osservanza delle regole in un periodo ancora non semplice da vivere. La nostra tradizione ed il legame ci rendono vicini alla devozione e alla festa che caratterizza la nostra comunità da secoli e sono certo che ciascuno di noi troverà il modo di sentirsi legato a quella storia tra le mura di casa, rendendoci ancor più uniti nel nostro sincero e unico affidamento all'amato San Leone».

Redazione Eco dello Jonio
Autore: Redazione Eco dello Jonio

Ecodellojonio.it è un giornale on-line calabrese con sede a Corigliano-Rossano (Cs) appartenente al Gruppo editoriale Jonico e diretto da Marco Lefosse. La testata trova la sua genesi nel 2014 e nasce come settimanale free press. Negli anni a seguire muta spirito e carattere. L’Eco diventa più dinamico, si attesta come web journal, rimanendo ad oggi il punto di riferimento per le notizie della Sibaritide-Pollino.