1 ora fa:Spaccio di sostanze stupefacenti, vasta operazione dei carabinieri tra Castrovillari e Cassano Jonio
18 ore fa:È nato il Comitato regionale "La Via Maestra"
18 ore fa:Longobucco ancora isolata, chiesto un incontro ai vertici Anas e della regione
17 ore fa:Nello storico Maria De Rosis si ritornerà a giocare a pallone: partiti i lavori per il centro sportivo
2 ore fa:Autismo, a Corigliano-Rossano parte un progetto sperimentale
16 ore fa:Giornate FAI di Primavera: appuntamento il 24 e 25 marzo
16 ore fa:Il Punk non è morto! Al Castello Ducale la celebrazione di un cult
17 ore fa:Rapani (FdI) chiede un riferimento unico per coordinare le azioni di prevenzione e gestione dei fiumi
26 minuti fa:Il mondo arbëresh calabrese sarà protagonista a Tirana
54 minuti fa:Consegnata al Capo della Polizia Vittorio Pisani la nuova opera di Pino Savoia

Sequestrata nella Sibaritide una discarica abusiva, grande quanto un campo da calcio

1 minuti di lettura

CORIGLIANO-ROSSANO - Nella mattinata del 3 marzo 2023, i militari della Capitaneria di porto - Guardia Costiera di Corigliano Calabro, Nucleo Operativo di Polizia Ambientale (N.O.P.A.), hanno posto sotto sequestro un’area di 7.150 mq. (pari ad un campo di calcio), in vicinanza di un’asta fluviale.

Infatti, in una località litoranea della sibaritide, appartenente al demanio pubblico dello Stato per le opere di Bonifica, sono stati rinvenuti numerosi rifiuti costituiti: da materiale di risulta derivante da lavorazioni edili; da cumuli di residui di potatura e rifiuti di vario genere; da materiale di risulta derivante da smantellamento di opere stradali; da parti meccaniche riconducibili al motore delle autovetture; da 3 capannoni in cemento (pari complessivamente a mq. 1000 circa) aventi il tetto in eternit; provocando una diffusa discarica abusiva pari a 15.600 mc. di rifiuti, che saranno oggetto di caratterizzazione.

La fattispecie in parola, integrante il reato di deposito incontrollato di rifiuti, ha fatto sì che la Polizia Giudiziaria eseguisse il sequestro preventivo d’urgenza, convalidato dall’A.G. del Tribunale di Castrovillari, per impedire ulteriori pregiudizi in danno all’ambiente, deferendone - a piede libero - il responsabile alla competente Procura della Repubblica.

L’ambiente, bene rientrato a pieno diritto nella Carta Costituzionale, continuerà ad essere oggetto di specifica attività di tutela anche allo scopo di contrastare fenomeni esecrabili ed inverecondi a suo danno.

Il personale del Compartimento Marittimo di Corigliano Calabro, dispiegato su tutto il territorio di giurisdizione che si estende per 150 chilometri circa dal Comune di Rocca Imperiale (CS) sino al Comune di Cariati (CS), proseguirà nell’attività di controllo a tutela dell’ambiente e dei beni pubblici demaniali marittimi.

Redazione Eco dello Jonio
Autore: Redazione Eco dello Jonio

Ecodellojonio.it è un giornale on-line calabrese con sede a Corigliano-Rossano (Cs) appartenente al Gruppo editoriale Jonico e diretto da Marco Lefosse. La testata trova la sua genesi nel 2014 e nasce come settimanale free press. Negli anni a seguire muta spirito e carattere. L’Eco diventa più dinamico, si attesta come web journal, rimanendo ad oggi il punto di riferimento per le notizie della Sibaritide-Pollino.