3 ore fa:Le origini di San Demetrio Corone, rilevante centro di religiosità e cultura
5 ore fa:La Calabria Slow protagonista a Terra Madre 2022: presente anche la Dolce di Rossano
22 ore fa:Caro bollette, la Gelateria Fortino di Cariati: «È stata dura ma non abbiamo aumentato i prezzi»
2 ore fa:Ritrovato l'80enne disperso in Sila: sta bene
1 ora fa:Co-Ro, da vittima di estorsione a imputato per lesioni aggravate: assolto per insussistenza dei fatti
4 ore fa:Nasce il sussidio liturgico per le persone disabili
18 ore fa:Felici & Conflenti rappresenta la Calabria al Festival internazionale Les Bordées de Cancale
21 ore fa:La Calabria è record di Tartarughe di terra uniche e rare. Lo rivela uno studio
3 minuti fa:Antonello Cetera, il Mister della “Volley Murialdo Rossano”, compie 40 anni di attività
19 ore fa:I DATI - Astensionismo nella Sibaritide-Pollino? Siamo un popolo di residenti all’estero

Operazione Reset, in libertà l’avvocato Rosa Rugiano. Accolte le tesi della difesa

1 minuti di lettura

CORIGLIANO-ROSSANO - Massima soddisfazione è stata espressa dal collegio difensivo composto dagli avvocati Francesco Nicoletti e Giusy Acri, del medesimo studio, e dall’avvocato Rodolfo Alfieri, per la decisione presa dal Gip del Tribunale di Catanzaro di remissione in libertà dell’avvocato Rosa Rugiano del Foro di Castrovillari, coinvolta nella maxi operazione “Reset” della Dda di Catanzaro portata a termine nei giorni scorsi nel Cosentino. 

La professionista era finita agli arresti domiciliari con l’accusa, in concorso con altri indagati, di aver svolto il ruolo di “intermediaria” nell’ambito di un contestato episodio di usura ai danni di un soggetto in stato di difficoltà economica e finanziaria. Una vicenda articolata, verificatasi nel 2019 e dettagliatamente ricostruita dagli inquirenti con tutte le azioni che, a fronte di un prestito complessivo di 80mila euro, sarebbero state messe in atto per la restituzione delle somme.

L’inchiesta “Reset”, coordinata dai magistrati antimafia di Catanzaro, vede coinvolti oltre 200 soggetti raggiunti dall’ordinanza di custodia cautelare nell’ambito del maxi blitz dello scorso 1 settembre a Cosenza e nell’hinterland. Tra le accuse, a vario titolo: associazione di tipo ‘ndranghetistico, associazione finalizzata al traffico di sostanze stupefacenti, usura, estorsioni, riciclaggio, organizzazione illecita di attività di giochi e di scommesse.

Dopo la pronuncia del Gip distrettuale, all’indagata residua un obbligo di dimora nel Comune di residenza con divieto di allontanarsi dalla propria abitazione dalle ore 21.00 alle 7.00 del giorno successivo.

Redazione Eco dello Jonio
Autore: Redazione Eco dello Jonio

Ecodellojonio.it è un giornale on-line calabrese con sede a Corigliano-Rossano (Cs) appartenente al Gruppo editoriale Jonico e diretto da Marco Lefosse. La testata trova la sua genesi nel 2014 e nasce come settimanale free press. Negli anni a seguire muta spirito e carattere. L’Eco diventa più dinamico, si attesta come web journal, rimanendo ad oggi il punto di riferimento per le notizie della Sibaritide-Pollino.