9 ore fa:Antonello Cetera, il Mister della “Volley Murialdo Rossano”, compie 40 anni di attività
6 ore fa:Co-Ro, al via il Workshop Internazionale di Fisica nucleare e subnucleare
4 ore fa:Centro storico di Rossano: cambia la viabilità in occasione della festa di San Nilo
12 ore fa:Le origini di San Demetrio Corone, rilevante centro di religiosità e cultura
4 ore fa:Maltempo, domani allerta “arancione” per 111 Comuni del cosentino
11 ore fa:Ritrovato l'80enne disperso in Sila: sta bene
7 ore fa:Campana, domato l’incendio in prossimità dell’Incavallicata
10 ore fa:Co-Ro, da vittima di estorsione a imputato per lesioni aggravate: assolto per insussistenza dei fatti
4 ore fa:A Co-Ro un lunedì tra musica e arte: in concerto il cantautore Francesco Baccini
7 ore fa:Da Caloveto alla conquista di Milano: Pasquale Pometto è il re della pizza meneghina

Coppia di anziani va a funghi sul Pollino e si perde: ritrovati grazie ad un sms

1 minuti di lettura

CASTROVILLARI - Poco dopo le 20 di ieri sera, il Soccorso Alpino e Speleologico Calabria (SASC) è stato allertato dalla Centrale Operativa del 112 per una coppia di fungaioli di San Sosti, rispettivamente di 71 e 72 anni, dispersi in un'area boschiva nel comune di Acquaformosa, nel Parco del Pollino.

Il Sasc ha attivato, immediatamente, la procedura di geolocalizzazione con il servizio SMS Locator, mediante il quale, la Centrale Operativa Nazionale del Soccorso Alpino e Speleologico ha inviato ai due dispersi un sms con un link che, aperto, ha segnalato la loro posizione. 

Localizzati i fungaioli, due squadre di tecnici della Stazione Alpina Pollino del SASC, si sono recate con immediatezza sul posto, raggiungendo i due dispersi. Effettuati gli accertamenti sanitari del caso, i tecnici del Soccorso Alpino e Speleologico hanno riportato i due nei pressi della loro auto.

Redazione Eco dello Jonio
Autore: Redazione Eco dello Jonio

Ecodellojonio.it è un giornale on-line calabrese con sede a Corigliano-Rossano (Cs) appartenente al Gruppo editoriale Jonico e diretto da Marco Lefosse. La testata trova la sua genesi nel 2014 e nasce come settimanale free press. Negli anni a seguire muta spirito e carattere. L’Eco diventa più dinamico, si attesta come web journal, rimanendo ad oggi il punto di riferimento per le notizie della Sibaritide-Pollino.