1 ora fa:«Rilanciare la sede Inrca di Cosenza» è l’appello di Loizzo (Lega) al presidente Occhiuto
57 minuti fa:Da Cassano un appello per rilanciare e potenziare la rete oncologia territoriale
27 minuti fa:Discarica Scala Coeli, veto della Ferrara: «Nessun ampliamento senza Green New Deal»
2 ore fa:Mensa a Co-Ro, per il sindaco «il benessere degli studenti è al primo posto» e revoca il servizio in atto
3 ore fa:Il “Movimento per la Vita” di Co-Ro compie 36 anni: da marzo diversi appuntamenti per celebrare l’evento
2 ore fa:Situazione grave nella Sanità calabrese, “De Magistris Presidente” appoggia lo sciopero dell’Usb
7 minuti fa:Da tre anni la stessa storia: cancelli di Bucita chiusi e lo spauracchio di una nuova emergenza rifiuti alle porte
3 ore fa:Nasce la Confederazione Pasticceri italiani Calabria: «Una bella e dolce realtà»
15 ore fa:Cariati, studenti in piazza per ricordare l’Olocausto e allontanare ogni forma di discriminazione
1 ora fa:Truffe online, poche e semplici regole per evitare spiacevoli sorprese e salvaguardare il nostro conto

Montalto, sorpreso a bruciare rifiuti in un terreno: denunciato imprenditore edile

1 minuti di lettura

COSENZA - I Militari della stazione Carabinieri Forestale di Montalto Uffugo, a seguito di una richiesta di intervento da parte di alcuni cittadini, hanno sorpreso un uomo mentre bruciava rifiuti in località "Petrozza" di Montalto Uffugo.

All’uomo, imprenditore edile, è stato contestato il reato di gestione illecita di rifiuti. Alcuni cittadini nei giorni scorsi notando del fumo nero e odore acre proveniente da tale zona hanno allertato i militari i quali giunti sul posto hanno accertato come all'interno di un terreno agricolo nelle disponibilità di un imprenditore edile del posto era in atto la combustione di scarti di rifiuti speciali in prevalenza lastre di coibentati, polistirolo e grandi quantità di materiale plastico alimentata dallo stesso trovato a bordo di un mezzo meccanico intento a ammassare i rifiuti.

Spento il rogo grazie all’immediato intervento che ha permesso di smorzare la persistenza dei forti olezzi maleodoranti, si è provveduto a sequestrare i residui della combustione. Inoltre nello stesso fondo sono stati rinvenuti ingenti quantitativi di materiali inerti derivanti da rifiuti di demolizione della propria impresa, i quali sono stati utilizzati come fondo superficiale di una strada agricola oltre a plastica, gomma, cavi elettrici, parti metalliche e legno. Si è quindi proceduto al sequestro dell'intero terreno pari a circa 700 mq e di tutto ciò che è stato rinvenuto al suo interno. L’uomo dovrà rispondere di gestione di rifiuti non autorizzata e molestie olfattive.

Redazione Eco dello Jonio
Autore: Redazione Eco dello Jonio

Ecodellojonio.it è un giornale on-line calabrese con sede a Corigliano-Rossano (Cs) appartenente al Gruppo editoriale Jonico e diretto da Marco Lefosse. La testata trova la sua genesi nel 2014 e nasce come settimanale free press. Negli anni a seguire muta spirito e carattere. L’Eco diventa più dinamico, si attesta come web journal, rimanendo ad oggi il punto di riferimento per le notizie della Sibaritide-Pollino.