5 ore fa:Ponte sullo Stretto, Sofo (Ecr) chiede all’UE di sollecitare l’inserimento dell’opera nel Recovery Plan
5 ore fa:Covid, la campagna di immunizzazione si sposta nelle case: partita la vaccinazione domiciliare
3 ore fa:Lavia (Cisl): «Vaccinare rapidamente vuol dire poter ripartire»
4 ore fa:Covid, a Terranova muore un 38enne padre di tre bimbi
2 ore fa:Covid, Show Down scrive al prefetto Guercio e al presidente Spirlì: «Non ci sentiamo sicuri»
4 ore fa:Cariati, Greco «Tutti i sindaci sono stati umiliati. Servono dimissioni di massa a Roma»
4 ore fa:All’Istituto Comprensivo di Cariati un supereroe per parlare ai più giovani di emergenze sanitarie
2 ore fa:Anche Irto è persuaso: «L'ospedale di Cariati va riaperto»
5 ore fa:«L’Ospedale da campo a Vaglio Lise diventi un hub di emergenza per dare respiro all’Annunziata»
2 ore fa:Crosia, Acri, San Giovanni in Fiore e Altomonte da domani saranno “zona rossa”

Ha violato la sorveglianza speciale, i carabinieri lo beccano in stazione

1 minuti di lettura

COSENZA - Nel corso di una predisposto servizio di controllo del territorio, i Carabinieri della Sezione Radiomobile di Cosenza hanno tratto in arresto un 30enne, residente a Cellara (CS), per la violazione della sorveglianza speciale con obbligo di soggiorno nel comune di residenza.

Nel pomeriggio di ieri, i militari, di servizio di pattuglia, controllavano nei pressi della Stazione ferroviari di “Vaglio Lise” alcuni giovani che erano rimasti sospettosamente isolati. Durante tale controllo, notavano in lontananza un giovane che stava sceso dal treno, appena giunto, iniziava a correre nella direzione opposto ove era presente il veicolo con i colori d’istituto. Il personale operante, accortosi dello scatto repentino del ragazzo, decidevano rincorrerlo intimandogli di fermarsi. Dopo un lungo inseguimento, il giovane veniva raggiunto ed accompagnato presso gli uffici del Comando Provinciale dove veniva identificato in un noto pregiudicato gravato dalla misura di sicurezza della sorveglianza speciale con obbligo di soggiorno nel comune di Cellara. Lo stesso veniva dichiarato in arresto e su disposizione del magistrato di turno presso la Procura di Cosenza tradotto presso il suo domicilio in regime degli arresti domiciliari.

Nel pomeriggio, il giudice per le indagini preliminari presso il Tribunale di Cosenza, nel convalidare l’arresto ha disposto l’arrestato l’obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria.

Redazione Eco dello Jonio
Autore: Redazione Eco dello Jonio

Ecodellojonio.it è un giornale on-line calabrese con sede a Corigliano-Rossano (Cs) appartenente al Gruppo editoriale Jonico e diretto da Marco Lefosse. La testata trova la sua genesi nel 2014 e nasce come settimanale free press. Negli anni a seguire muta spirito e carattere. L’Eco diventa più dinamico, si attesta come web journal, rimanendo ad oggi il punto di riferimento per le notizie della Sibaritide-Pollino.