4 ore fa:In Calabria attivo il numero antiviolenza e stalking 1552
7 ore fa:Al Monastero delle Agostiniane "Il Giardino tra sacro e profano, nelle letterature e nelle arti"
6 ore fa:"Basta Vittime sulla Strada Statale 106", giornata in ricordo di Antonio Francesco Dati
1 ora fa:Igiene ambientale, Tavernise (M5S): «A Crosia si calpesta la dignità dei lavoratori»
3 minuti fa:Amedeo Fusco racconta Frida Kahlo a Venezia
21 ore fa:E le nuvole camminano, a Rocca Imperiale si parlerà del nuovo libro di Angelo Broccolo
6 ore fa:La Sibari-Co-Ro costerà 975milioni di euro: «E i soldi già ci sono»
1 ora fa:Una delegazione di agricoltori calabresi pronti per partire per Bruxelles 
9 ore fa:Corigliano-Rossano protagonista del Master sul Design ecologico e rigenerativo a Trento
5 ore fa:Il Movimento 5 Stelle apre la campagna elettorale con un incontro su "Sud, lavoro ed Europa"

Corpo forestale, sequestrata discarica abusiva

1 minuti di lettura
Continua, su disposizione del Comandante Provinciale del Corpo Forestale Giuseppe Melfi, il controllo del territorio mirato all’attività di repressione delle discariche abusive ed al controllo dello smaltimento dei rifiuti. Nei giorni scorsi l’ennesimo sequestro ad opera degli uomini del Nipaf, Nucleo Investigativo del Corpo Forestale di Cosenza che a Roggiano Gravina hanno posto i sigilli ad una area di circa 1000 metri quadri adibita a discarica aziendale da una ditta che opera nel campo dell’edilizia e che usava tale area per smaltire illegalmente ingenti quantitativi di rifiuti costituiti principalmente da residui, fanghi  e scarti provenienti dalla lavorazione del marmo, , rifiuti ferrosi, rifiuti plastici provenienti da imballaggi nonché rifiuti provenienti da attività di demolizione edile, tutti miscelati tra loro. I rifiuti erano dislocati sull’area in cumuli, con un’altezza media di due metri Nel corso delle indagini è stato accertato che il titolare dell’impresa, un uomo del luogo di 68 anni attraverso i suoi dipendenti smaltiva, bruciandoli ingenti quantitativi di materiale plastico derivante da imballaggi. Per tale reato l’uomo dovrà rispondere del reato di discarica abusiva e combustione illecita di rifiuti. Il sequestro è stato convalidato dalla Procura della Repubblica di Cosenza.  
Redazione Eco dello Jonio
Autore: Redazione Eco dello Jonio

Ecodellojonio.it è un giornale on-line calabrese con sede a Corigliano-Rossano (Cs) appartenente al Gruppo editoriale Jonico e diretto da Marco Lefosse. La testata trova la sua genesi nel 2014 e nasce come settimanale free press. Negli anni a seguire muta spirito e carattere. L’Eco diventa più dinamico, si attesta come web journal, rimanendo ad oggi il punto di riferimento per le notizie della Sibaritide-Pollino.