1 ora fa:Campana, iniziativa “green” dell’oratorio “Don Bosco”. I carabinieri diventano animatori d’eccezione
2 ore fa:Storie d'Altri tempi - La grande guerra a Corigliano
5 ore fa:Cassano Jonio, impalcatura si stacca dal palazzo: necessario intervento dei Vigili del Fuoco
7 ore fa:A Rossano concluso il Giovà beach volley e già si pensa alla prossima edizione
4 ore fa:Marina di Sibari con un nuovo look: ecco la nuova piazza "Rosa dei Venti"
22 minuti fa:Un tipo quasi come noi
7 ore fa:Fravule, alla scoperta del centro storico di Rossano ascoltando le antiche favole
6 ore fa:Maria ad Nives, i marinai, la gente in spiaggia e quelle emozioni che si estendono su tutto il litorale di Corigliano-Rossano
4 ore fa:Primi risultati incoraggianti per l'uso dello Scout Speed a Calopezzati
3 ore fa:Ventura stuzzica il sindaco Labonia: «Nessuna polemica, ci stanno a cuore i problemi della gente»

Un week-end sotto il segno dell'arte: musica e teatro per le vie di Corigliano-Rossano

2 minuti di lettura

CORIGLIANO-ROSSANO – Domani le vie della nostra città si coloreranno di musica e di arte. Infatti, c'è anche il grande teatro nel cartellone estivo del Coro Summer Fest, che ci porterà ad un appuntamento imperdibile domani, ore 21, all'Anfiteatro De Rosis, con “Prometeo di Eschilo”, uno dei testi più importanti della classicità, in una versione che ha conquistato moltissime platee, festival e che è valso premi ai suoi interpreti. Evento a ingresso gratuito. 

Non troverete un Prometeo come vuole la tradizione ed il testo, nudo e incatenato ad una roccia, ma diverso, com'è quello nella riduzione con regia di Patrick Rossi Gastaldi per la compagnia composta dai bravi Ruben Rigillo, Silvia Siravo, Gabriella Casali, Alessandro D'Ambrosi e capeggiata dall'eccellente Edoardo Siravo, nel ruolo del protagonista, imprigionato nella roccia stessa, avvolto da catene, dove primeggia non il corpo, bensì la testa dalla cui bocca vivono parole illuminanti e sofferte quasi fatte di carne, all'indirizzo dell'Umanità e arrabbiate, tutte rivolte al despota Zeus.

La Compagnia che arriva a Corigliano-Rossano, oltre il successo della critica ha riscosso l'affetto del pubblico che avverte e percepisce il messaggio trasmesso dal testo, dalla regia e dall'interpretazione, tutte sullo stesso livello, grazie al ricco eloquio poetico e alle immagini allegoriche che emozionano e provocano i tanti applausi spontanei.

Nel borgo marinaro di Schiavonea nell’area urbana di Corigliano, invece, si terrà l’evento giunto alla sua terza edizione “Borgo Jazz”. La manifestazione organizzata dall'associazione Schiavonea e Sant'Angelo pulita, nasce con l’obiettivo di incentivare e diffondere la storia e la cultura Jazz ma più in generale la diffusione della cultura musicale e nello specifico, nella più complessa operazione di rigenerazione urbana in atto nel borgo marinaro di Schiavonea messa in atto dall’associazione e dai suoi volontari.

Il progetto a cura del direttore artistico Andrea Caroli, insieme all'associazione White Castle, prevede la partecipazione di numerosi artisti di fama nazionale che si esibiranno tra le vie del borgo marinaro, via Napoli, Genova, Gaeta, entrata via Napoli lato lungomare. Si inizia alle ore 21:00. Per questa III edizione sono previste 4 serate spalmate in due parti, la prima il 30 e 31 luglio e la seconda parte prevista per il 12 e 13 AgostoLa line-up seguita prevede il 30 luglio: Roy Panebianco - Federica Perre, a seguire Nives Raso quartet (Nives Raso voce, Lorenzo Iorio chitarra, Andrea Paternostro sax, Samuel Cerra marimba) e Meditaçao trio (Corrado Fonsi Chitarra - Natale Novellis basso - Iaria Imbrogno voce). Il 31 luglio: Giuseppe Santelli trio (Giuseppe Santelli piano, Alessio Iorio basso, Simone Ritacca batteria) a seguire Cosimo Pignataro and the Hot Coals e F.lli De Almaviva.

Nel complesso suoneranno 14 gruppi di artisti provenienti da tutta la Calabria. Lo scopo della manifestazione è quella di valorizzare dal punto di vista territoriale, il borgo marinaro e la storia dello stesso cercando di accogliere più ospiti possibili soprattutto dai paesi e dalle città che circondano il nostro territorio richiamando più visitatori possibili. Inoltre prevista in via Genova, “La via dell'arte” a cura del Maestro Ercolino Ferraina.

Veronica Gradilone
Autore: Veronica Gradilone

25 anni. Laureata in scienze della comunicazione. Laureanda magistrale in comunicazione e tecnologie dell'informazione. Mi piace raccontare le storie, non mi piace raccontare la mia