6 ore fa:La Straface inaugura nuova punto politico a Rossano e parla di turismo: «Ci ispireremo a Tropea»
11 ore fa:Imposte e Documento unico di Programmazione, torna a riunirsi il Consiglio comunale
12 ore fa:La Lega Navale incontra l'Esecutivo: in vista nuovi progetti per Corigliano-Rossano
8 ore fa:Il purgatorio è finito: la Rossanese è l’Eccellenza
16 ore fa:Cosa si dice nella Calabria del nord-est: una settimana di notizie
15 ore fa:Viaggio tra i Feudi della Sila Greca - Calopezzati, dai Caputo alla scomparsa di Covella Ruffo
14 ore fa:VOLLEY FEMMINILE - Sconfitta interna "indolore" per la Caffe San Vincenzo: quarto posto blindato
13 ore fa:Era stato stato accusato di violenza, assolto un agente di polizia
7 ore fa:Conte arriva a Corigliano-Rossano e con Stasi è amore a prima vista: «È una garanzia»
8 ore fa:Fu la Panaghia la prima chiesa di Rossano? C'è un indizio storico

Corigliano, contrasto al lavoro nero

1 minuti di lettura
di REDAZIONE Nell'ambito dei controlli finalizzati al contrasto del lavoro nero da parte della Polizia di Stato nella Piana sibarita, ieri 28 gennaio è stato deferito all’Autorità Giudiziaria un imprenditore agricolo di 60 anni, proprietario di un appezzamento di terreno, coltivato ad agrumeto, sito nel comune di Corigliano. Al momento del controllo gli agenti di Polizia del Commissariato di Rossano, hanno trovato sette persone, di cui cinque stranieri, intenti a raccogliere agrumi. Tra questi ultimi, tre – due di nazionalità albanese ed uno di nazionalità romena - sono risultati privi di documenti e di regolare contratto di lavoro. Il cittadino albanese era privo anche del permesso di soggiorno. L’imprenditore è stato denunciato. I tre stranieri sono stati inoltre denunciati per aver reso false dichiarazioni sulla propria identità.
Redazione Eco dello Jonio
Autore: Redazione Eco dello Jonio

Ecodellojonio.it è un giornale on-line calabrese con sede a Corigliano-Rossano (Cs) appartenente al Gruppo editoriale Jonico e diretto da Marco Lefosse. La testata trova la sua genesi nel 2014 e nasce come settimanale free press. Negli anni a seguire muta spirito e carattere. L’Eco diventa più dinamico, si attesta come web journal, rimanendo ad oggi il punto di riferimento per le notizie della Sibaritide-Pollino.