7 ore fa:La storia delle scatoline liquirizia Amarelli al Ministero del Made in Italy
11 ore fa:Odissea 2000, sabato 15 parte Olympus con i Pittagorici e il loro pranzo degli dei
9 ore fa:Sanità, l'allarme di Laghi: «Qualcuno vuole portare al tracollo l'ospedale di Castrovillari»
12 ore fa:Cassano Jonio, Falbo soddisfatto per i risultati delle ultime consultazioni elettorali
7 ore fa:L'Unical continua a crescere: per il quinto anno consecutivo aumenta la percentuale di iscritti
8 ore fa:Cambia la viabilità sul lungomare Colombo di Cariati per la stagione estiva
12 ore fa:Fratelli d'Italia Calopezzati: «Giunta comunale incapace di chiedere scusa alla Sorical Spa»
9 ore fa:Ripartono a ritmo serrato i cantieri del Nuovo Ospedale: D'Agostino cerca manodopera locale
6 ore fa:Ecco i 24 eletti del nuovo Consiglio Comunale di Corigliano-Rossano: Rosellina Madeo la più votata
8 ore fa:Elezioni Comunali a Co-Ro, ancora nessun dato ufficiale sui Consiglieri eletti

Co-Ro, progetti PinQua: approvato piano di fattibilità per il recupero e la valorizzazione dell'ex carcere

1 minuti di lettura

CORIGLIANO-ROSSANO - È stato approvato in giunta, il progetto di fattibilità tecnica ed economica relativo agli interventi ricadenti nei progetti PinQua per il recupero e la valorizzazione dell'ex carcere, nel quartiere di San Domenico, centro storico di Rossano. 

«Grazie ai fondi del progetto PinQua - riporta la nota -, per i quali l'amministrazione è risultata aggiudicataria di un finanziamento di 45 milioni di euro, ora l'edificio potrà essere riqualificato aumentando il patrimonio di edilizia residenziale pubblica, a rigenerare il tessuto socioeconomico dei centri urbani e a migliorare l'accessibilità, la funzionalità e la sicurezza di spazi e luoghi degradati nelle periferie. Lo storico edificio, non più utilizzato dallo Stato, ha una superficie complessiva di circa 1.100 mq -  composto da due corpi di fabbrica con due cortili interni ed un'area esterna a giardino - e si trova all'interno di uno storico quartiere cittadino. Gli indirizzi e gli obiettivi assegnati al Programma PinQua mettono in rilievo come lo stesso sia finalizzato a riqualificare e incrementare il patrimonio destinato all'edilizia residenziale sociale, a rigenerare il tessuto socio-economico, a incrementare l'accessibilità, la sicurezza dei luoghi e la rifunzionalizzazione di spazi e immobili pubblici, nonché a migliorare la coesione sociale e la qualità della vita dei cittadini, in un'ottica di sostenibilità e densificazione, senza consumo di nuovo suolo e secondo i principi e gli indirizzi adottati dall'Unione europea, secondo il modello urbano della città intelligente, inclusiva e sostenibile (Smart City). Per la realizzazione dell'opera non si rende necessaria alcuna variante degli strumenti urbanistici poiché gli stessi sono già conformi all'opera da realizzare e non è necessaria alcuna procedura espropriativa essendo stato l'immobile acquistato dal Comune il 2022. Gli interventi ammessi a finanziamento dovranno essere collaudati e rendicontati entro il 31 marzo 2026».

«La fase di attuazione è in corso e monitoreremo la realizzazione degli interventi, la loro qualità architettonica e progettuale complessiva - ha dichiarato l'assessore all'Assetto al Territorio, Tatiana Novello - è un progetto di rigenerazione importante, per il quale stiamo procedendo nei tempi previsti, e costituisce un primo tassello per rivitalizzare i nostri centri storici».

«Quando ci siamo insediati, l'ipotesi di acquisire e ristrutturare alcuni fabbricati – dichiara il sindaco Flavio Stasi – non era mai stata nemmeno immaginata. Dopo aver concluso il percorso per l'acquisizione al patrimonio comunale del Faro, andiamo avanti in un altro progetto importante, quello della ristrutturazione e valorizzazione dell'ex Carcere, che abbiamo già acquisito grazie al finanziamento intercettato. Un progetto ambizioso ed a lungo termine, che darà i suoi frutti in termini di riqualificazione e valorizzazione del quartiere San Domenico».

Rita Rizzuti
Autore: Rita Rizzuti

Nata nel 1994, laureata in Scienze Filosofiche, ho studiato Editoria e Marketing Digitale. Amo leggere e tutto ciò che riguarda la parola e il linguaggio. Le profonde questioni umane mi affascinano e mi tormentano. Difendo sempre le mie idee.