6 ore fa:Torna "Retake" con un nuovo appuntamento a tema natalizio: "Com' nu presep"
5 ore fa:Olivo sugli eventi natalizi: «Iniziative annunciate solo 24h prima. Nessuna programmazione e zero marketing»
3 ore fa:Ramificazioni Festival, continuano gli appuntamenti della danza d'autore
8 ore fa:Corigliano-Rossano fa scuola di “buone pratiche”
4 ore fa:Il rossanese Luigi Canotto è il miglior giocatore della Serie b del mese di novembre
6 ore fa:Manovra finanziaria, la Cisl chiede modifiche su investimenti, pensioni, politiche dei redditi e sanità
4 ore fa:Urbanistica, consumo di suolo zero e città verticali inesistenti: questo Psa è un piano fallimentare
5 ore fa:Quando piove e "vengono a galla" tutti i problemi di un territorio
7 ore fa:Dopo quasi 40 anni tornano in Calabria tre rotabili d’epoca di inestimabile valore
6 ore fa:Per Stasi la fusione «ha sconvolto assetti di potere e sistemi di convenienza radicati»

L'Itas-Itc di Corigliano-Rossano presente all'evento nazionale sulla sicurezza stradale

1 minuti di lettura

CORIGLIANO-ROSSANO - «Promuovere la sicurezza in strada, così come sensibilizzare ad un uso consapevole del web contro ogni forma di bullismo o cyberbullismo è un percorso che continuiamo a portare avanti, dal basso, insieme alle comunità educanti e alle famiglie, convinti che la cultura rappresenti la risposta ad ogni deviazione o pericolo».

È quanto dichiara Ferruccio Colamaria, presidente dell’Udicon provinciale di Cosenza, esprimendo soddisfazione per l’importante adesione fatta registrare dagli studenti dell’Istituto d’Istruzione Superiore Itas Itc di Corigliano-Rossano al 9° convegno nazionale sulla sicurezza stradale promosso dall’Unione Difesa Consumatori nazionale, al quale hanno partecipato scuole da tutta Italia.

Con 158 alunni, l’istituto scolastico di Corigliano – Rossano è stato l’unico della provincia di Cosenza a partecipare.

«Virtuoso dal punto di vista dell’offerta formativa – aggiunge Colamaria – con l’Itas-Itc sono stati messi in campo protocolli d'intesa ed iniziative condivise come l'alternanza scuola-lavoro. Ringraziamo la dirigente scolastica Anna Maria Di Cianni e la docente Rossella Scaramuzza per la disponibilità e l'attenzione destinata ad argomenti di interesse civico e sociale, che camminano di pari passo con le attività prettamente scolastiche». 

Rita Rizzuti
Autore: Rita Rizzuti

Nata nel 1994, laureata in Scienze Filosofiche, ho studiato Editoria e Marketing Digitale. Amo leggere e tutto ciò che riguarda la parola e il linguaggio. Le profonde questioni umane mi affascinano e mi tormentano. Difendo sempre le mie idee.