4 ore fa:Urbanistica, consumo di suolo zero e città verticali inesistenti: questo Psa è un piano fallimentare
7 ore fa:Dopo quasi 40 anni tornano in Calabria tre rotabili d’epoca di inestimabile valore
6 ore fa:Olivo sugli eventi natalizi: «Iniziative annunciate solo 24h prima. Nessuna programmazione e zero marketing»
8 ore fa:Corigliano-Rossano fa scuola di “buone pratiche”
6 ore fa:Torna "Retake" con un nuovo appuntamento a tema natalizio: "Com' nu presep"
4 ore fa:Il rossanese Luigi Canotto è il miglior giocatore della Serie b del mese di novembre
3 ore fa:Ramificazioni Festival, continuano gli appuntamenti della danza d'autore
5 ore fa:Quando piove e "vengono a galla" tutti i problemi di un territorio
6 ore fa:Per Stasi la fusione «ha sconvolto assetti di potere e sistemi di convenienza radicati»
7 ore fa:Manovra finanziaria, la Cisl chiede modifiche su investimenti, pensioni, politiche dei redditi e sanità

La Calabria Slow protagonista a Terra Madre 2022: presente anche la Dolce di Rossano

1 minuti di lettura

CORIGLIANO-ROSSANO - La Calabria Slow protagonista a Terra Madre 2022. La visita di Carlo Petrini tra i momenti più emozionanti. Sono passati quattro lunghissimi anni con una gran voglia di rivedersi confrontarsi e raccontarsi. Una macchina, ottimamente organizzata dal Cer Calabria, condotte, comunità e presidi.

Eventi ed incontri dove i cuochi dell’Alleanza Slow Food hanno emozionato il numeroso pubblico intervenuto nelle prime tre giornate del Salone del Gusto, tutti Sold out che stanno portando in cattedra le eccellenze e i presidi Slow Food della nostra regione veri protagonisti della manifestazione “Alleanza Slow Food dei Cuochi” che diventano «i messaggeri, gli interpreti e i facilitatori di questo itinerario di valori - ha spiegato il portavoce regionale di Slow Food Calabria», Michelangelo D’Ambrosio.

Un’intera giornata declinata al femminile. Protagoniste in cucina due cuoche calabresi del progetto Alleanza dei cuochi Slow Food, incontri e prodotti di aziende totalmente condotte da donne che con la loro sensibilità, contro ogni cristallizzazione culturale, hanno saputo affermare ruoli di innovativo protagonismo nel modo del cibo. Quattro Laboratori giornalieri di degustazioni guidate vino e Olio a cura di Gennaro Convertini, Rosario Franco e Pino Giordano. Il nostro territorio è presente con la Condotta Magna-Graecia Pollino, La Comunità Slow Food della Dolce di Rossano e i produttori dei presidi dell’alto Jonio.

Veronica Gradilone
Autore: Veronica Gradilone

25 anni. Laureata in scienze della comunicazione. Laureanda magistrale in comunicazione e tecnologie dell’informazione. Mi piace raccontare le storie, non mi piace raccontare la mia