11 ore fa:Campana, iniziativa “green” dell’oratorio “Don Bosco”. I carabinieri diventano animatori d’eccezione
9 ore fa:Ha fatto tappa a Cassano il tour Italia Brilla - Costellazione 2022, al centro: la divulgazione scientifica
13 ore fa:Ventura stuzzica il sindaco Labonia: «Nessuna polemica, ci stanno a cuore i problemi della gente»
8 ore fa:Scala Coeli, la BioValle del Nicà è accerchiata dal fuoco
15 ore fa:Cassano Jonio, impalcatura si stacca dal palazzo: necessario intervento dei Vigili del Fuoco
14 ore fa:Marina di Sibari con un nuovo look: ecco la nuova piazza "Rosa dei Venti"
14 ore fa:Primi risultati incoraggianti per l'uso dello Scout Speed a Calopezzati
12 ore fa:Storie d'Altri tempi - La grande guerra a Corigliano
10 ore fa:Un tipo quasi come noi
8 ore fa:A Co-Ro un lunedì all'insegna dell'arte con le "Storie di pezza" di Angelo Gallo

«Per il futuro del settore pesca in Calabria, necessari trasparenza e programmazione»

1 minuti di lettura

CORIGLIANO-ROSSANO - «Al tempo delle emergenze sia sanitaria da Covid-19 che economica per via della guerra in Ucraina è conveniente per un giovane fare investimenti nella pesca marittima? Il settore pesca è ancora un settore attraente, soprattutto, per i tanti giovani delle nostre comunità costiere? A parere del “Comitato Pescatori Calabria”, bisognerebbe invertire rotta per far ripartire i pescatori e le imprese di pesca dopo le emergenze, ancora in atto, per assicurare un futuro alla pesca calabrese».

Lo dichiara in una nota stampa Salvatore Martilotti, presidente del Comitato Pescatori Calabria.

«Ma, costruire la speranza di un settore attraente per le nuove generazioni, è necessario avviare una serie programmazione in linea con quella dell’Unione europea e nazionale governata dalla legge regionale di settore (L.R. n.27/2004) per avere a disposizione strumenti e sostegni da parte della Regione e dei Comuni costieri per “ottimizzare gli strumenti comunitari pesca”, a partire dai Flag nella nuova programmazione UE 2021/2027, insieme - afferma Martilotti -  all’organizzare dei servizi pesca indispensabili nei punti di sbarco (obbligatori per la UE),ma anche per uscire dalle emergenze assicurando una ripresa dell’attività e, così, accompagnare il settore verso lo sviluppo possibile in modalità inter-settoriale puntando su innovazione e diversificazione».

«Ma è anche imprescindibile avere un settore pesca trasparente e più organizzato con un agire legale per tutelare e difendere gli interessi sociali ed economici dei pescatori e delle imprese di pesca. Noi, come facciamo da sempre – dichiara il presidente del Comitato Pescatori Calabria - non molliamo e continueremo ad insistere per avere una gestione pubblica degli strumenti pesca più trasparente e, soprattutto, chiediamo di organizzare i servizi indispensabili per l’operatività dei pescatori e sostenere, tutti insieme, questi lavoratori del mare laboriosi, intraprendenti e, soprattutto, rispettosi dei valori che da sempre appartengono alle nostre comunità costiere, a partire dal rispetto della legalità».

(fonte comunicato stampa)

Redazione Eco dello Jonio
Autore: Redazione Eco dello Jonio

Ecodellojonio.it è un giornale on-line calabrese con sede a Corigliano-Rossano (Cs) appartenente al Gruppo editoriale Jonico e diretto da Marco Lefosse. La testata trova la sua genesi nel 2014 e nasce come settimanale free press. Negli anni a seguire muta spirito e carattere. L’Eco diventa più dinamico, si attesta come web journal, rimanendo ad oggi il punto di riferimento per le notizie della Sibaritide-Pollino.