4 ore fa:Parte la campagna "Le donne dell'acqua": percorsi di empowerment al femminile
3 ore fa:Porto di Co-Ro: «Necessaria la costruzione della banchina, ma senza cancellare la terza darsena»
3 ore fa:Nominato il nuovo Prefetto di Cosenza: è Vittoria Ciaramella
5 ore fa:Co-Ro, Pediatria e Ostetricia «a rischio chiusura da agosto»
2 ore fa:Policoro, il consiglio comunale non approva gli atti propedeutici al Bilancio di Previsione 2021
3 ore fa:È in uscita il nuovo libro di Fabio Pugliese dedicato alla Statale 106
4 ore fa:Covid, dal primo agosto campagna vaccinale a rischio nella Sibaritide-Pollino
5 ore fa:Incendio a Corigliano-Rossano lungo la provinciale 188
5 ore fa:Amendolara, apre la sede del Partito Italia del Meridione
4 ore fa:Sabato sera Corigliano-Rossano scenderà in piazza contro la criminalità

Co-Ro oggi ci sono 15 nuovi casi (25 in 3 giorni). Le preoccupazioni dei medici: riaperture frettolose

1 minuti di lettura

CORIGLIANO-ROSSANO - Una coda "velonosa" oppure una recrudescenza? Saranno i prossimi giorni a dirci di più su quello che sta accadendo a Corigliano-Rossano sul fronte Covid-19. Dove, dopo un periodo di calma con l'insorgenza di pochi e isolati casi, da tre giorni la Sars-Cov-2 sembra essere ritornata nuovamente a penetrare nella comunità ionica.

Il bollettino dell'Asp parla chiaro: tra ieri e oggi nella terza città della Calabria sono stati rilevati 15 nuovi casi (25 da lunedì ad oggi). Non sono numeri "normali" soprattutto perché si arriva da un periodo di apparentente calma. E i dati trovano riscontro anche negli accessi in ospedale. Proprio ieri, infatti, il direttore del Pronto soccorso degli ospedali spoke di Corigliano-Rossano, Natale Straface, ci aveva confidato le sue preoccupazioni su nuovi accessi per polmonite che si stavano registrando in Reparto. «Non si tratta sicuramente di una situazione normale - aveva detto - considerato anche il periodo. Non vorrei che si fosse azzardato un po' troppo con le riaperture e con gli assembramenti».

Marco Lefosse
Autore: Marco Lefosse

Classe 1982, è schietto, Idealista e padre innamorato. Giornalista pubblicista dal 2011. Appena diciottenne scrive alcuni contributi sulla giovane destra calabrese per Linea e per i settimanali il Borghese e lo Stato. A gennaio del 2004 inizia a muovere i passi nei quotidiani regionali. Collabora con il Quotidiano della Calabria. Nel 2006 accoglie con entusiasmo l’invito dell’allora direttore de La Provincia, Genevieve Makaping, ad entrare nella squadra della redazione ionica. Nel 2008 scrive per Calabria Ora. Nell’aprile 2018 entra a far parte della redazione di LaC come corrispondente per i territori dell’alto Jonio calabrese. Dall’1 giugno del 2020, accoglie con piacere ed entusiasmo l’invito dell’editore di guidare l’Eco Dello Jonio, prestigioso canale di informazione della Sibaritide, con una sfida: rigenerare con nuova linfa ed entusiasmo un prodotto editoriale già di per sé alto e importante, continuando a raccontare il territorio senza filtri e sempre dalla parte della gente.