6 ore fa:Covid: a Corigliano-Rossano la metà dei casi di tutta la provincia (+29 in un solo giorno)
5 ore fa:Corigliano-Rossano, evento del Movimento pro-life in occasione della “Giornata per la vita”
5 ore fa:Calabria al voto tra matrimoni "scoppiati" ancor prima di essere consumati
5 ore fa:Abate interviene sul porto di Corigliano-Rossano: «Necessario realizzare la banchina crocieristica»
6 ore fa:Sanità: Filomena Greco: «Continueremo la mobilitazione ad oltranza»
5 ore fa:Unsic: «Le scuole tornino in Dad per salvare vite e limitare i danni economici»
5 ore fa:Tutta la soddisfazione del Comune di Corigliano-Rossano: Il Patìr è il luogo del cuore più amato in Calabria
5 ore fa:Il Commissario ad acta Urbani visita l’Ospedale di Trebisacce
6 ore fa:Mormanno, Regina: «Sui consorzi di bonifica serve una riforma generale»
6 ore fa: Vaccarizzo piange il suo primo decesso da Covid-19

La storia di Zio Vincenzo, l’eroe di guerra che a 102 è stato vaccinato

1 minuti di lettura

CORIGLIANO-ROSSANO - È una bella storia di speranza quella che arriva da San Sosti. A raccontarla sono i colleghi della Gazzetta del Sud che, nell’edizione di ieri, ci hanno presentato Vincenzo Diurno, arzillo nonnino che a giugno compirà 102 anni. Zio Vincenzo, così chiamato nella comunità cosentina, è stato vaccinato dal dottor Angelo Domenico Bruno.

La sua è una storia di uomini di una volta, eroe di guerra e deportato in un lager nazista. Inoltre, nel 2017 gli è stata conferita una medaglia d’onore al merito con decreto del Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella. «Zio Vincenzo – scrivono i colleghi della Gazzetta – nella vita ha fatto il macellaio, ha sempre avuto una parola d’affetto per tutti, specie per i suoi sani insegnamenti che ha sempre dato, ricevendo – oggi come allora – numerosi attestati di stima».

Redazione Eco dello Jonio
Autore: Redazione Eco dello Jonio

Ecodellojonio.it è un giornale on-line calabrese con sede a Corigliano-Rossano (Cs) appartenente al Gruppo editoriale Jonico e diretto da Marco Lefosse. La testata trova la sua genesi nel 2014 e nasce come settimanale free press. Negli anni a seguire muta spirito e carattere. L’Eco diventa più dinamico, si attesta come web journal, rimanendo ad oggi il punto di riferimento per le notizie della Sibaritide-Pollino.