2 ore fa:L'Aletti di Trebisacce apre le porte dell'istituto per il progetto Ptof "Sulla buona strada"
3 ore fa:Contrasto alla povertà, il Comune di Cariati cerca 10 professionisti
4 ore fa:Piazze belle e ruggenti, i grandi eventi e quel must che fa moda e tendenza. A che prezzo?
5 ore fa:Gli studenti dell'Istituto Troccoli di Lauropoli protagonisti del concorso letterario sulla Shoah
19 minuti fa:"Tuo figlio è nei guai fino al collo..." così scatta la vergognosa truffa agli anziani. Diversi casi nell'Alto Jonio
6 ore fa:La Sila e i tessuti di Celestino protagonisti della Milano Fashion Week con Claudio Greco
3 ore fa:Trebisacce, i campioncini dello Sport Academy AJ all'Experience Frosinone
4 ore fa:Asd Castrovillari, Caramia ci riprova nelle Marche alla 100km del Conero
2 ore fa:Il magazine "L Football" del corissanese Giuseppe Berardi premiato agli European Enterprise Awards '23
6 ore fa:Bomba d’acqua a Cariati: «Il comune regge grazie a prevenzione e manutenzione». Ma c'è chi non la pensa così

La “Dolce” di Rossano tra le migliori olive da olio: l’oro della Calabria è nel nostro territorio

1 minuti di lettura

CALABRIA - Le cultivar sono le varietà coltivate di olive da olio, scelte dai produttori per discernerne quelle con le caratteristiche genetiche migliori. Il territorio calabrese vanta diverse varietà di olive da olio che rappresentano l’oro della nostra regione, e che affondano le loro radici nelle tradizioni più lontane, sin dall’antico Impero romano. Tra le varie identità presenti, ne sono state individuate le più caratteristiche dal Consorzio di Tutela dell’Olio di Calabria Igp, delineando le principali peculiarità che differiscono l’una con l’altra.

La “Dolce” di Rossano: La sua provenienza che affonda nel rossanese e nell’alto Ionio Cosentino è evidente nel nome di questa cultivar: la Dolce di Rossano è una pianta di notevoli dimensioni, che conserva come sua peculiarità principale la rusticità e l’ottima capacità di acclimatamento. Inizia ad invaiare a fine ottobre, giungendo a completa maturazione dopo il 15 di dicembre, momento in cui è difficile il distacco, che necessita di completa maturazione per la raccolta, anche perché solo in questo periodo, viste le dimensioni, è facile raccogliere in modo meccanico. Presenta anche esso un colore dorato con riflessi verdi, incantando con profumi che spaziano dall’erba fresca, al pomodoro e alla mandorla. Altre varietà eccellenti del nostro territorio sono la Carolea, la Roggianella e l’Ottobratica. 

(Fonte calabria diretta news, foto percorsolavoro)

Veronica Gradilone
Autore: Veronica Gradilone

26 anni. Laurea bis in Comunicazione e Tecnologie dell’Informazione. Mi piace raccontare le storie, non mi piace raccontare la mia