2 ore fa:Il PD di Co-Ro ricorda la Giornata mondiale contro l'omofobia
3 ore fa:Pasqualina Straface vicina ai frati salesiani: «Simbolo di aggregazione giovanile»
3 ore fa:La vicinanza di Mons. Aloise ai salesiani colpiti dall'incendio la scorsa notte
5 minuti fa:«Moderno e leggero, ma non banale»
2 ore fa:"La cultura della legalità" sarà il tema del secondo incontro organizzato dell'associazione Namaste
35 minuti fa:Psa della Sibaritide, c’è una clamorosa decisione dietro l’angolo
1 ora fa:Incendio comunità salesiani, l’amministrazione comunale esprime «solidarietà e vicinanza»
1 ora fa:«Co-Ro è una giungla»: Caputo torna all'attacco contro il sindaco Stasi
2 ore fa:Emergenza depurazione, sarà un'altra estate da incubo? Aspettando i nuovi progetti
1 ora fa:La scuola primaria di Via Nazionale di Rossano sbanca al Primary Hack #NextGen

All'Itas-Itc di Rossano il Diploma in soli 4 anni di studio

2 minuti di lettura

CORIGLIANO-ROSSANO - L'istituto di istruzione superiore ITAS-ITC Rossano è l’unico istituto tecnico economico della provincia di Cosenza ad aver attivato un percorso di diploma quadriennale in Amministrazione, finanza e marketing.

Al termine del quarto anno, gli studenti conseguiranno un diploma valido per l’immediato inserimento nel mondo del lavoro e per l’iscrizione a qualsiasi facoltà universitaria, con un anno di anticipo rispetto ai corsi di studio tradizionali.

L’obiettivo del corso quadriennale in Amministrazione, finanza e marketing per la transizione ecologica è quello di offrire un percorso di studi innovativo e rivolto alla Transizione Ecologica ed al concetto di Sviluppo Sostenibile, concetti che sono alla base di tutte le politiche sociali ed economiche a livello nazionale, Europeo e anche mondiale.

Gli edifici scolastici, posti al centro della città di Rossano, facilitano l'apertura della scuola al territorio e all'interazione con la vita sociale della città e la recente fusione con la città di Corigliano Calabro non solo ha dato luogo alla città di Corigliano-Rossano, la terza per numero di abitanti in Calabria, ma potrebbe, nel prossimo futuro, cambiare i modelli e le opportunità offerte alla nostra istituzione scolastica.

Basti pensare alla presenza nel territorio cittadino di un'importante infrastruttura quale il porto, che potrà ampliare le opportunità turistiche e commerciali. Questo fa sì che il ruolo assunto dalla scuola in relazione ai vari stakeholders territoriali sia davvero strategico.

Otto motivi per scegliere l'Itas-Itc e la nuova "formula" del percorso quadriennale 

1. La sperimentazione riguarderà una classe del corso Tecnico Economico ad indirizzo “Amministrazione Finanza e Marketing”, già presente nell’Istituto; questo progetto si pone l’obiettivo di mettere al centro del percorso di studi il concetto di Marketing 4.0 che nel rispetto della Transizione Ecologica da spazio all’innovazione e alla tecnologia. Tutte le materie inseriranno moduli curricolari orientati ai temi della transizione ecologica e dello sviluppo sostenibile;

2. I quadri orari annuali e settimanali per ciascuna disciplina di studio e per ciascun anno di corso, con il ricorso alla flessibilità didattica e organizzativa consentita dall’autonomia scolastica, garantiscono l’insegnamento di tutte le discipline previste dall’indirizzo di studi di riferimento, senza una riduzione del monte ore complessivo. Il quadro orario prevede 40 ore settimanali di cui 4 ore (numero di ore non superiore al dieci per cento dell’orario annuale previsto dal progetto di sperimentazione) da effettuare con insegnamenti curricolari on line, mediante l’utilizzo della piattaforma digitale Microsoft Teams, già presente e attiva nell’Istituto, che consente di registrare le presenze degli studenti. In questo modo si assicura il raggiungimento degli obiettivi specifici di apprendimento e delle competenze previsti per il quinto anno di corso, entro il termine del quarto anno;

3. La sperimentazione prevede di aumentare le ore di Scienze Integrate, (anche con l’inserimento della materia Ecologia per l’attivazione di insegnamenti opzionali, anche in funzione orientativa, secondo quanto previsto dall’articolo 1, comma 7 della legge 13 luglio 2015, n. 107;) e Informatica per il potenziamento delle discipline Stem. Si prevede di aumentare le ore settimanali dedicate alla lingua inglese. Alcune materie cambieranno denominazione come Geografia che diventerà: Geografia dello sviluppo sostenibile.

4. Sarà attivata la disciplina Clil dal terzo anno con la materia: Scienze Integrate (ecologia)

5. Introduzione di moduli curricolari orientati ai temi della transizione ecologica e dello sviluppo sostenibile (Es. Agenda 2030 per lo Sviluppo Sostenibile, Cittadinanza alimentare, Verso emissioni e rifiuti zero, Economia circolare, Finanza sostenibile )

6. Realizzazione di progetti di continuità e orientamento con la scuola secondaria di primo grado, con il mondo del lavoro, con gli ordini professionali, con l’università e i percorsi terziari non accademici.

7. PCTO con un progetto sviluppato sui tre anni e che prevede lo sviluppo di specifiche competenze professionali e trasversali attraverso diverse modalità: laboratori orientativi, sviluppo di project work, tirocini in azienda.

8. Valorizzazione delle attività laboratoriali con l’attivazione di forme di personalizzazione attraverso insegnamenti opzionali (principalmente nelle ore di formazione a distanza) e dell’adozione di metodologie didattiche innovative, nonché dell’utilizzo delle tecnologie didattiche per l’acquisizione di specifiche competenze disciplinari e trasversali, anche attraverso diverse articolazioni del gruppo classe.

redazionale pubblicitario a cura della Dirigenza dell'Istuto tecnico economico ITAS-ITC Rossano

Redazione Eco dello Jonio
Autore: Redazione Eco dello Jonio

Ecodellojonio.it è un giornale on-line calabrese con sede a Corigliano-Rossano (Cs) appartenente al Gruppo editoriale Jonico e diretto da Marco Lefosse. La testata trova la sua genesi nel 2014 e nasce come settimanale free press. Negli anni a seguire muta spirito e carattere. L’Eco diventa più dinamico, si attesta come web journal, rimanendo ad oggi il punto di riferimento per le notizie della Sibaritide-Pollino.