5 ore fa:Crosia, inaugurato nella frazione Mirto il centro di raccolta comunale
6 ore fa: “È tempo di Volley” raccoglie consensi: nasce un’importante sinergia tra IC Tieri e Corigliano Volley
6 ore fa:A Co-Ro prende il via "Lib(e)riamoci in Città" con la presentazione del libro di Tommaso Greco
5 ore fa:Lunedì saranno svelati tutti i dettagli dell’atteso Rural Food Festival di Castrovillari
6 ore fa:Perseguitava l'ex compagna, arrestato un agente della Polizia municipale di Corigliano-Rossano
5 ore fa:La Regione al fianco delle aziende florovivaistiche: bando per oltre 800mila euro
5 ore fa:Corigliano-Rossano, l’ultima “moda” politica: i Consigli comunali on the road
3 ore fa:Innovazione digitale, a Corigliano-Rossano già disponibili i certificati anagrafici on-line
4 ore fa:Sindacato lavoratori poste della Cisl di Cosenza: Confermato Benvenuto come segretario
6 ore fa:La Regione accelera sui vaccini: 18mila somministrazioni a domicilio

Terranova, Smiriglia: «La Calabria non perda i miliardi del Piano Nazionale»

1 minuti di lettura

TERRANOVA DA SIBARI - «La crisi sanitaria ha messo in luce quanto sia fondamentale il settore agricolo per la vita delle persone. Non dobbiamo perdere l’occasione di fare sistema nella Regione Calabria per intercettare una legittima porzione dei 5,27 miliardi di euro destinati dal Pnrr Italia all’economia circolare e agricoltura sostenibile».

Così il vice sindaco di Terranova da Sibari, Massimiliano Smiriglia, in conclusione della terza edizione annuale di “Agri Terranova”, negli scorsi giorni, che ha registrato grande partecipazione di pubblico e produttori: 35 stand di prodotti enogastronomici e artigianali che hanno animato la suggestiva Piazza Castello rivitalizzando l’idea che la valorizzazione del patrimonio e della produttività tipica locale resta un fattore determinante per l’economia del territorio.

“Agri Terranova” va affermandosi come messaggio concreto per sollecitare in modo più ampio dalla Regione nuove politiche di rilancio che puntino sulle infrastrutture, l’innovazione e l’imprenditorialità.

«Centrali - per Smiriglia -sia lo sforzo organizzativo reso possibile dalla collaborazione tra le strutture amministrative, l’associazionismo e i produttori, sia l’interesse dei cittadini e dei gruppi di turisti intervenuti. Ciò dimostra che i piccoli borghi, come ragione di esistenza, devono rafforzare l’offerta naturale della loro tradizione agricola e culturale».

(foto di Claudio Corso)

Redazione Eco dello Jonio
Autore: Redazione Eco dello Jonio

Ecodellojonio.it è un giornale on-line calabrese con sede a Corigliano-Rossano (Cs) appartenente al Gruppo editoriale Jonico e diretto da Marco Lefosse. La testata trova la sua genesi nel 2014 e nasce come settimanale free press. Negli anni a seguire muta spirito e carattere. L’Eco diventa più dinamico, si attesta come web journal, rimanendo ad oggi il punto di riferimento per le notizie della Sibaritide-Pollino.