12 ore fa:Saracena, al Centro turistico di Novacco lavori di adeguamento igenico-sanitario
13 ore fa:Un ex carabiniere rossanese finisce ai domiciliari, molestava un’intera famiglia
11 ore fa:Quattro anni fa nasceva Corigliano-Rossano… per volere del popolo
13 ore fa:Con “Frantoi aperti” Cerchiara punta sul turismo esperienziale
10 ore fa:Bevacqua (Pd) sulle nomine Corap: «Erano e sono illegittime»
11 ore fa:Decontribuzione sud, Ferrara (M5s) : «Un successo, richiesta la conferma di proroga»
12 ore fa:Calopezzati, la Fabbrica Tessile Bossio partecipa alla manifestazione nazionale Apriti Moda 2021
11 ore fa:Ferdinando Laghi e Luigi de Magistris a Castrovillari per ringraziare gli elettori: «Le elezioni un punto di partenza»
14 ore fa:Covid, diminuisce la pressione sugli ospedali calabresi ma Cosenza piange una vittima
10 ore fa:Soddisfazione di Movimento per la vita per l'elezione di Natale Bruno alla vicepresidenza di FederVita

Castrovillari, Confial plaude all’amministrazione per l’aumento delle ore ai lavoratori precari

1 minuti di lettura

CASTROVILLARI - «Con la stabilizzazione prima e il successivo aumento delle ore, l’amministrazione comunale di Castrovillari ha dato dignità al lavoro e ha riconosciuto, soprattutto, le legittime attese di quei lavoratori che per 20 anni, pur essendo “invisibili”, hanno garantito i diritti essenziali dei cittadini», ad affermarlo, con una dichiarazione congiunta, sono il segretario generale della Confial nazionale, Benedetto Di Iacovo, e il dirigente provinciale Funzioni Locali, Francesco Di Vasto, che plaudono alla decisione dell’amministrazione comunale di Castrovillari che dopo aver stabilizzato a tempo indeterminato i lavoratori ex Lsu e Lpu a 18 ore, nei giorni scorsi,le ha aumentate a 26.

«Naturalmente Confial – sottolineano Di Iacovo e Di Vasto - considera questo solo un primo importante traguardo, nel senso che il confronto con l’amministrazione proseguirà e sarà permanente per verificare, dove ci saranno le condizioni, un ulteriore aumento delle ore, fermo restante il principio che le 26 ore attuali si potranno e si dovranno aumentare solo in presenza di effettivi nuovi servizi che richiedono maggiori ore per quei lavoratori che rientrano in queste condizioni. Quindi, da questo momento in poi tutti quei servizi che avranno necessità di maggiori ore queste dovranno essere riconosciute ai lavoratori compatibilmente con le risorse economiche dell’ente che come sappiamo è un ente in dissesto che sta recuperando un po’ alla volta le sue condizioni per un’amministrazione ordinaria. Nel ringraziare il sindaco (Mimmo Lo Polito) e a tutta l’amministrazione ribadiamo che la Confial è un sindacato non conflittuale a prescindere, ma partecipativo e propositivo. Ci confronteremo sempre con l’amministrazione sulle cose da fare e non sui pregiudizi e né sulle ideologie politiche», hanno concluso Benedetto Di Iacovo e Francesco Di Vasto, rispettivamente segretario generale nazionale e dirigente provinciale della Confial funzioni locali.

(Fonte foto wikipedia)

Veronica Gradilone
Autore: Veronica Gradilone

24 anni. Laureata in scienze della comunicazione. Laureanda magistrale in comunicazione e tecnologie delle informazioni. Mi piace raccontare le storie, non mi piace raccontare la mia