10 ore fa:Presentata la quinta edizione di “Cose Belle Festival 2021” tra creatività, illustrazione e design
10 ore fa:Cariati, nasce la nuova Giunta Greco con Antonio Arcuri vicesindaco
9 ore fa:Agricoltura, accolte le richieste della Calabria a seguito degli eventi calamitosi
12 ore fa:“U tatarannu” dei pescatori. Il nuovo murale nel borgo marinaro di Schiavonea
11 ore fa:Cassano, sottoscritto protocollo d’intesa tra amministrazione e sindacati
11 ore fa:Inchiesta Sibari-Co-Ro: i due progetti messi allo specchio
13 ore fa:Calabria Sona protagonista del primo Festival del Turismo Musicale a Milano. Ecco quando
12 ore fa:A Corigliano-Rossano “è tempo di volley”: presentato il progetto all’Istituto Costabile Guidi
10 ore fa:Contrasto al caporalato, Cisl: «Attivare le Sezioni territoriali della Rete del lavoro agricolo di qualità»
11 ore fa:Il riconoscimento della regione ai genitori del campione d’Europa di Volley, Daniele Lavia

A Co-Ro ambulanti abusivi aggrediscono agenti della Polizia Locale. Il fatto e le reazioni

4 minuti di lettura

CORIGLIANO-ROSSANO - Nel tardo pomeriggio di ieri - 20 agosto 2021- nel corso di un controllo di routine, in materia amministrativa e commerciale, in località Schiavonea, una pattuglia di agenti di Polizia Locale è stata brutalmente aggredita da parte di alcuni soggetti che sono poi stati tratti in arresto. Le accuse ipotizzate per gli indagati sono oltraggio, violenza e resistenza a pubblico ufficiale. (clicca qui per vedere le immagini: https://bit.ly/37ZtkA8)

I controlli di questi giorni rientrano tra le attività introdotte, da diverse settimane, da parte della Polizia Locale in materia di repressione del commercio abusivo ed occupazione abusiva di suolo pubblico e demaniale. Nei giorni scorsi è stata anche emanata una ordinanza sindacale che inibisce l'esercizio del commercio ambulante nelle vie principali delle località Schiavonea e Sant'Angelo.

Per completare l'arresto è stato necessario il supporto operativo dei Carabinieri. Ora, sia l'ambulante che la moglie sono ristretti al regime degli arresti domiciliari

La reazione del Sindaco Stasi e dell'Amministrazione comunale

Alla luce di quanto accaduto, il Sindaco e l'Amministrazione Comunale esprimono sdegno per l'accaduto, stigmatizzando ogni forma di violenza fisica, dimostrando allo stesso tempo vicinanza e supporto al lavoro della Polizia Municipale, in prima linea nella difesa della legalità e del territorio e nella fondamentale opera di far rispettare le regole, compito non sempre di facile attuazione.

Corigliano-Rossano Pulita: solidarietà all'agente Piraino

«Ieri – si legge in una nota stampa del movimento politico Corigliano-Rossano Pulita - abbiamo assistito ad una barbarie che questa associazione non intende lasciar passare come evento bagatellare, è accaduto un fatto gravissimo in quanto un tutore della legge, l’agente della Polizia Locale Piraino, veniva aggredito nello svolgimento delle sue funzioni mentre cercava di liberare il lungomare di Schiavonea da quella muraglia di camion che occupano abusivamente degli spazi riservati ai parcheggi pubblici. Nel mentre gli agenti applicavano le regole venivano brutalmente aggrediti dalla furia di un balordo che causava rilevanti danni fisici all’agente Piraino. L’ambulante in questione, dopo aver ingiuriato, sputato ed aggredito l’ufficiale veniva ammanettato, tratto in arresto e portato via dai carabinieri giunti sul posto».

«Occorre precisare – continua la nota - che il problema degli ambulanti abusivi esiste da decenni e il non aver affrontato fattivamente il problema ha causato queste odiose incrostazioni. Sappiamo come all’ombra delle illegalità proliferano solo ed esclusivamente altre illegalità, e ieri ne abbiamo avuto la prova tangibile, l’illegalità dell’occupazione abusiva del suolo pubblico ha generato l’ulteriore illegalità della violenza contro un uomo delle forze dell’ordine sul principio del “sono abusivo ma qui ci sono e ci resto tanto nessuno mi farà nulla”, ma la musica sta cambiando perché sono stati messi a bando degli spazi ad hoc per permettere agli ambulanti di venir fuori dalla condizione di illegalità dovuta all'occupazione abusiva del suolo pubblico ma, ad oggi, nessuno si è voluto spostare. Da qui il controllo della polizia locale, da qui l'episodio gravissimo di violenza».

«A scanso di equivoci noi siamo in favore dell’agente Piraino e di tutti coloro si prodigano e si prodigheranno in favore del ripristino della legalità, Corigliano - Rossano non sarà il ricettacolo della vendita ambulante abusiva e restiamo sempre a favore delle regole» conclude.

Civico Popolare: «Noi stiamo sempre dalla parte dello Stato e delle regole. Solidarietà agli agenti della Polizia locale»

I primi in ordine di tempo ad aver stigmatizzato l'accaduto e ad aver subito portato solidarietà agli agenti della Polizia locale e particolarmente degli agenti Piraino e Chielli che sono stati ferocemente aggrediti, è stato il gruppo politico di Civico Popolare, con il suo capogruppo consiliare Gino Promenzio e la coordinatrice dello stesso movimento, Alessandra Capalbo: «Agenti di Polizia Locale che svolgono il proprio, infaticabile, ruolo in contesti difficili, con costante impegno, come Piraino e Chilelli, a cui va la nostra incondizionata stima e vicinanza, dopo le scene assolutamente censurabili che li hanno, loro malgrado, visti protagonisti sul lungomare di Schiavonea. Sono per noi - scrivono - un alto esempio di identificazione nobile con la nuova Città. E siamo orgogliosi di loro. Come di tutte le Forze dell'Ordine che lavorano a Corigliano-Rossano. Saremo sempre al loro fianco. Perchè è lì che dobbiamo stare. Perchè le Istituzioni - concludono - si sostengono sempre, sia dalla violenza che dagli  isterismi!» 

I gruppi consiliari di maggioranza: «L'unica scelta possibile è la legalità per chiudere con decenni di ambulantato selvaggio ed abusivo».

E proprio nel tentativo di offrire maggiore decoro a quelle aree, che nella stagione estiva vedono aumentare la popolazione, si verificano gravi ed ingiustificate reazioni verso chi esercita l'attività di controllo. Quanto verificatosi ieri sera sul lungomare di Schiavonea, dove il titolare d'una paninoteca ambulante s'è scagliato contro una pattuglia della polizia municipale, deve indurci a supportare con ogni mezzo una sistematica ed ininterrotta attività di monitoraggio commerciale. L'appropriazione di territorio pubblico – continuano - è una triste e consolidata prassi a discapito del decoro urbano e di quelle attività commerciali regolari e ambulanti autorizzati verso i quali si esercita una concorrenza sleale. Proprio qualche giorno fa era stata emanata dal Sindaco un'ordinanza diretta a disciplinare, all'interno del territorio comunale l'attività esercitata dai commercianti ambulanti su area pubblica nel rispetto delle norme igienico-sanitarie, della circolazione stradale e a tutela di determinate aree. Le regole sono le radici della convivenza e renderle "effettive" è la vera sfida. A tutto il corpo della Polizia municipale, costantemente impegnato sul territorio, va il nostro più sentito ringraziamento e la nostra personale vicinanza».

Il Presidente del Consiglio Comunale di Corigliano-Rossano, avvocato Marinella Grillo: «Inaccettabile ed Inqualificabile»

«Oltre ad esprimere la massima solidarietà agli agenti percossi – continua - che sono dovuti ricorrere alle cure mediche, e ad augurargli una pronta guarigione, come presidente dell'assise comunale sostengo e sosterrò sempre il rispetto delle regole e dei rappresentanti dell'ordine come pietra angolare del vivere civile. Siamo tutti consapevoli di vivere una stagione complessa e difficile, ma non sarà la sopraffazione del diritto, delle regole, del rispetto dell'altro e l'uso arbitrario della violenza a portare un miglioramento nella vita di tutti i giorni. Il nostro quotidiano deve essere improntato alla ricerca di una concordia civile che è fatta prima di tutto col rispetto delle regole e delle istituzioni e dei rappresentati delle forze dell'ordine. Se si vuole esprimere una critica non è la violenza la via adatta per farlo, anzi in questo si passa automaticamente dalla parte del torto ed ogni minima obiezione perde di efficacia, ragione e sostanza».

 

Redazione Eco dello Jonio
Autore: Redazione Eco dello Jonio

Ecodellojonio.it è un giornale on-line calabrese con sede a Corigliano-Rossano (Cs) appartenente al Gruppo editoriale Jonico e diretto da Marco Lefosse. La testata trova la sua genesi nel 2014 e nasce come settimanale free press. Negli anni a seguire muta spirito e carattere. L’Eco diventa più dinamico, si attesta come web journal, rimanendo ad oggi il punto di riferimento per le notizie della Sibaritide-Pollino.