30 minuti fa:Crosia Mirto, nuova vita per i campetti di Centofontane 
4 ore fa:«A quarant’anni, dopo aver investito tanto, perderò la mia attività»
3 ore fa:Operazione “Onda Blu”, la Guardia Costiera in prima linea nel contrasto ai reati ambientali
35 minuti fa:Ponte sullo Stretto, M5S: «Nessun beneficio per i cittadini»
4 ore fa:Cariati, contrasto alla povertà: in corso diversi interventi
2 ore fa:Italia del Meridione: Maiorana nominato vice segretario federale
4 ore fa:«Anche l’Europa sospenda i brevetti sui vaccini. Il diritto alla salute prevalga sul mercato»
30 minuti fa:Calabria, altro che ridimensionamento: i nuovi positivi tornano sopra quota 400- TUTTI I NUMERI DEL CONTAGIO
1 ora fa:Castrovillari, attivati 4 posti letto di chirugia ortopedica. Una svolta per il territorio
4 ore fa:Cassano, approvato il piano comunale di ripresa e resilienza

Pronto soccorso Corigliano, Movimento del territorio: «situazione surreale»

1 minuti di lettura

CORIGLIANO-ROSSANO - Situazione surreale al Pronto soccorso dell'ospedale di Corigliano, in queste ore sono decine le persone in fila per farsi visitare, con diversi pazienti provenienti da Rossano, poiché, essendo l'ospedale di Rossano polo covid, si è pensato di trasferire i pazienti Rossanesi al pronto soccorso di Corigliano.

È quanto presente nel comunicato stampa del Movimento del territorio, proseguendo:

Purtroppo, una cattiva organizzazione nonché il numero ridotto di medici all'interno del pronto soccorso di Corigliano (3) fanno sì che si crei una situazione surreale nei pressi dello stesso. Ma i problemi non finiscono qui, l'ospedale di Corigliano non può effettuare ricoveri poiché i pazienti sono tutti privi di tampone molecolare, tampone che doveva essere fatto ai pazienti presso il polo covid di Rossano.

Cari concittadini, capite bene quindi, che la situazione è veramente al limite. Come sempre noi del Movimento del Territorio rivolgiamo un appello alle autorità competenti di intervenire immediatamente al fine di porre rimedio ad una situazione che è già drammatica ma che potrebbe davvero diventare tragica tra non molto.

Antonio Giorgio Lepera
Autore: Antonio Giorgio Lepera

Classe '95, determinato, ambizioso e buona forchetta, è sin da giovane appassionato di videogiochi, sport , musica e del mondo orientale. Abbraccia la chitarra in giovane età, per poi provare la carriera da musicista trasferendosi a Londra. Dopo l'esperienza di due anni in terra inglese, decide di ritornare in Italia per abbandonare definitivamente il suo sogno più grande. Conclude gli studi universitari laureandosi in Interpretariato e Comunicazione a Milano, in lingue Cinese e Inglese. Studia al momento per diventare un giornalista professionista in ambito sportivo o radiofonico.