3 ore fa:Femminicidio a Mandatoriccio, il marito confessa: «Sono stato io»
1 ora fa:Emergenza rifiuti, salta il piano Gualtieri. Ma c'è il piano Stasi: "ecoballe" a Bucita
59 minuti fa:La Vignetta dell'Eco
7 ore fa:Nasce la rete informatica integrata tra Spoke e Hub nella provincia di Cosenza
5 ore fa:Giallo a Mandatoriccio: donna trovata morta in casa con numerose ferite sul corpo
6 ore fa:Strade provinciali a Cassano, l'assessore Falbo chiama in causa la Presidente Succurro
6 ore fa:In Commissione anti 'ndrangheta Laghi difende la sicurezza della Sibaritide e del Pollino, presente anche Lo Polito
2 ore fa:L’ennesima vita spezzata: non ce l’ha fatta il giovane centauro coriglianese Luigi Andrea Pirri
2 ore fa:Psa della Sibaritide, FdI è certa: «Corigliano-Rossano approverà un Piano già vecchio»
29 minuti fa:La Chiesa di Rossano Cariati si appresta a vivere le giornate diocesane in preparazione alla “Domenica del Mare”

Anche Cariati aderisce alla “Giornata nazionale della gentilezza ai nuovi nati”

1 minuti di lettura

CARIATI – Essere grati e riconoscenti, relazionarsi con cordialità, rendersi protagonisti di percorsi di inclusione sociale e di legalità, promuovere la bellezza. Cariati aderisce alla Giornata nazionale della gentilezza ai nuovi nati.

Una chiave, simbolo di apertura al futuro e alla speranza, sarà consegnata lunedì 5 aprile, “Lunedì dell’Angelo”, alle 124 famiglie dei bambini nati nel 2020. È quanto fa sapere il Sindaco Filomena Greco informando che vista l’emergenza sanitaria, l’impossibilità di ospitare a Palazzo di Città il previsto momento e le avverse condizioni metereologiche, l’evento che doveva tenersi ieri (domenica 21) è slittato di qualche giorno.

Quale ambasciatore della gentilezza è stato scelto Giuseppe Greco: «Abbiamo scelto il Lunedì di Pasqua perché simbolo di rinascita e strettamente legato anche all’arrivo ciclico della Primavera».

«Crediamo possa ispirare e stimolare – prosegue – la nascita e rinascita culturale e sociale e coinvolgere specialmente le nuove generazioni in percorsi virtuosi di solidarietà, prossimità, tutela dei beni comuni e appropriazione di un maggiore senso di appartenenza alla comunità».

L’evento si svolgerà in due momenti. La mattina saranno consegnate alle famiglie le chiavi colorate, a simboleggiare un nuovo inizio, con lo sguardo al passato, con l’augurio di poter realizzare i sogni di crescita per sé e per la propria comunità.

Le chiavi, con il biglietto che riporta la frase augurale scelta per loro, saranno appese ai rami degli alberi della piazza Rocco Trento, antistante a Palazzo Venneri. Nel pomeriggio, famiglie e amministratori, si ritroveranno on line.

Antonio Giorgio Lepera
Autore: Antonio Giorgio Lepera

Classe '95, determinato, ambizioso e buona forchetta, è sin da giovane appassionato di videogiochi, sport , musica e del mondo orientale. Abbraccia la chitarra in giovane età, per poi provare la carriera da musicista trasferendosi a Londra. Dopo l'esperienza di due anni in terra inglese, decide di ritornare in Italia per abbandonare definitivamente il suo sogno più grande. Conclude gli studi universitari laureandosi in Interpretariato e Comunicazione a Milano, in lingue Cinese e Inglese. Studia al momento per diventare un giornalista professionista in ambito sportivo o radiofonico.