8 ore fa:Mauro Dolce è il settimo assessore regionale, Occhiuto: «Sarà raccordo tra Regione e Ministeri»
7 ore fa:Riparte il Rural Food Festival, momento esperienziale per adulti e bambini
4 ore fa:“Magie e Fantasie natalizie” a Villapiana, domani presentazione del cartellone con tutti gli eventi
7 ore fa:Riscaldamento scuole a Co-Ro, Viteritti: «I ritardi, causati da reti vetuste, saranno risolti nelle prossime ore»
7 ore fa:Abate (Gruppo Misto) sul Porto di Co-Ro: «Soddisfatta per l'esito della riunione»
6 ore fa:Federazione regionale Claai: «Soddisfazione per la nomina di Francesco Beraldi alla presidenza dell'Edilcassa»
5 ore fa:Cosenza, al Museo dei Brettii viaggio multisensoriale per i non vedenti
6 ore fa:A Policoro i Campionati Italiani di Calcio Balilla Paralimpico
8 ore fa:Movimento del Territorio sul randagismo: «Bimbo aggredito ad Apollinara, pericolo dietro l’angolo»
7 ore fa:“S3 Kinder I.C. Erotodo”: parte il progetto tra l’Istituto e la Corigliano Volley

Fdi Corigliano Rossano: «Cimiteri, che fine hanno fatto i tumuli prefabbricati acquistati dal Comune?»

1 minuti di lettura

CORIGLIANO-ROSSANO - «Un nuovo cimitero baricentrico?». Con questa domanda Piero Gallina interroga l’amministrazione Flavio Stasi e dichiara:«Ci saremmo aspettati un atto di indirizzo per passare alla fase progettuale della cittadella amministrativa, già individuata in area baricentrica addirittura dalle legge di istituzione del comune unico, ed invece leggiamo di un atto di indirizzo rivolto agli uffici per l'individuazione di un'area, in posizione anche questa baricentrica, per la realizzazione di un nuovo cimitero. Anche questa è una trovata per tentare di giustificare la mancanza degli spazi necessari per poter tumulari i defunti. Invece no, è l'ennesima occasione che certifica il fallimento dell'amministrazione comunale a guida Stasi».

Il giovane esponente meloniano rincara la dose: «Una soluzione che soluzione non è, e spieghiamo subito il perché. Individuare l'area, affidare la progettazione, approvare il progetto in variante, a cosa non si sa perché non si ha uno strumento urbanistico, espropriare l'area, bandire i lavori, appaltarli, attendere la realizzazione dell'opera. Se tutto va bene tempi di realizzazione ammontano a 5 anni».

«E nel frattempo?» di chiede Piero Gallina. «Noi proponiamo un intervento più immediato e meno dispendioso. Ampliamento dell'area cimiteriale dei due cimiteri esistenti con riduzione del vincolo dell'area di rispetto; censimento delle tombe esistenti; realizzazione di una batteria ossario; riesumazione dei defunti sepolti da oltre 50 anni; assegnazione dei tumuli liberati».

Infine, il commissario cittadino di Fratelli d’Italia conclude: «Capiamo che Stasi ed i suoi abbiano il loro bel da fare nel circondarsi di quell'arroganza politica simil radical chic che li allontana dal popolo e da chi li ha eletti. Capiamo anche che secondo i loro dei tutti gli altri siano esseri inferiori ai quali non si è degni di rispondere. Ma noi in questa storia andremo fino in fondo: considerato che sono state acquistate con i soldi dei contribuenti, che fine hanno fatto i tumuli prefabbricati acquistati direttamente dal Comune di Rossano che servivano a tumulare le salme in attesa della realizzazione di nuove batterie?»

Redazione Eco dello Jonio
Autore: Redazione Eco dello Jonio

Ecodellojonio.it è un giornale on-line calabrese con sede a Corigliano-Rossano (Cs) appartenente al Gruppo editoriale Jonico e diretto da Marco Lefosse. La testata trova la sua genesi nel 2014 e nasce come settimanale free press. Negli anni a seguire muta spirito e carattere. L’Eco diventa più dinamico, si attesta come web journal, rimanendo ad oggi il punto di riferimento per le notizie della Sibaritide-Pollino.