4 ore fa:Cosenza, arrestato per droga un 47enne pluripregiudicato
29 minuti fa:Giustizia riparativa, Castrovillari promuove percorsi per il recupero sociale di chi ha commesso un reato
1 ora fa:Co-Ro in attesa, l’opposizione si chiede: «Ma la nuova Giunta il sindaco l'ha fatta, sì o no?»
5 ore fa:REGIONALI 2021 – Guccione (Pd): «Il Tavolo Adduce certifica lo stato di coma profondo della sanità calabrese»
4 ore fa:Co-Ro, crisi a un bivio: ecco tutte le strade di Stasi e nessuna torna indietro
4 ore fa:Prospettive di sviluppo sostenibile in Calabria: ne discute il Club Rotary “Rossano Bisantium”
1 ora fa:Nel 2020 in Calabria i consumi sono diminuiti di 3 miliardi. Per ristoranti e alberghi - 40,6%
2 ore fa:Ospedale di Trebisacce, al via il tavolo tecnico di coordinamento per la rimodulazione del nosocomio
58 minuti fa:Covid, in Calabria diminuiscono i ricoveri ma si registrano 2 vittime
4 ore fa:REGIONALI 2021 - Graziano Di Natale: «Consorzio di Bonifica Valle Lao nel caos. Ancora una volta dipendenti non retribuiti»

Covid: con la zona gialla in Calabria riaprono 15mila ristoranti

1 minuti di lettura

Con il passaggio della Calabria  in zona gialla riaprono oltre 15mila tra ristoranti, bar, pizzerie e agriturismi  con 32668 addetti situati nella Regione. E' quanto stima la Coldiretti nel sottolineare che gli effetti della chiusura delle attività di ristorazione si sono fatti pero sentire a cascata sull'intera filiera agroalimentare con disdette di ordini per le forniture di molti prodotti che trovano nel consumo fuori casa un importante mercato di sbocco. A pesare - aggiunge Coldiretti - sono state anche limitazioni a carico delle circa 360  aziende agrituristiche che si trovano in grande difficoltà quest'anno per le misure di contenimento già  adottate e il crollo del turismo. In questo contesto è importante superare il divieto agli spostamenti tra i comuni, nei giorni di Natale, Santo Stefano e Capodanno:  è importante per salvare e dare una chance agli agriturismi italiani che sono principalmente situati in piccoli centri rurali con una clientela proveniente dalle grandi città e dai paesi limitrofi. Il divieto è infatti un vero paradosso se si considera che gli agriturismi spesso situati in zone isolate in strutture familiari con un numero contenuto di posti letto e a tavola e con ampi spazi all'aperto, che sono secondo www.campagnamica.it i luoghi più sicuri perché è più facile garantire il rispetto delle misure di sicurezza per difendersi dal contagio fuori dalle mura domestiche. Le limitazioni alle attività di impresa - conclude la Coldiretti - devono dunque prevedere un adeguato e immediato sostegno economico lungo tutta la filiera per salvare l'economia e l'occupazione in un settore chiave del Made in Italy.  

 

Redazione Eco dello Jonio
Autore: Redazione Eco dello Jonio

Ecodellojonio.it è un giornale on-line calabrese con sede a Corigliano-Rossano (Cs) appartenente al Gruppo editoriale Jonico e diretto da Marco Lefosse. La testata trova la sua genesi nel 2014 e nasce come settimanale free press. Negli anni a seguire muta spirito e carattere. L’Eco diventa più dinamico, si attesta come web journal, rimanendo ad oggi il punto di riferimento per le notizie della Sibaritide-Pollino.