10 ore fa:Pomillo vuole continuare «nel buon governo, per fare di Vaccarizzo un comune a zero emissioni»
10 ore fa:Aperto l'aggiornamento graduatorie Personale Ata. «Circa 3 milioni di meridionali torneranno vicino casa»
7 ore fa:La Coalizione della Straface fa l'elenco dei «candidati collegati a ditte beneficiarie del comune»
10 ore fa:Educazione e natura, a Corigliano-Rossano si potrà fare lezione all'aria aperta
9 ore fa:Il Partito Democratico gioca la carta più alta: Elly Schlein arriva a Corigliano-Rossano
11 ore fa:Sabato 15 giugno parte la 30esima stagione di Odissea 2000. Domenica si esibirà Aka 7even
8 ore fa:«Noi in trasparenza loro uniti solo da un sentimento di avversione verso Stasi»
8 ore fa:Bretella di Sibari, Rfi indice la gara d'appalto: infrastruttura da 27 milioni di euro
6 ore fa:La seconda edizione del Festival della Poesia conquista il cuore di Co-Ro
7 ore fa:Canti e letture per la "Festa di fine anno" della Scuola Primaria di Vaccarizzo

Teatro,Sipario d'Oro 2017: risate a creapapelle con il Mudù di Uccio De Santis

1 minuti di lettura
Sipario d'Oro 2017. Domani venerdì 31 marzo in scena Ermelinda, la commedia brillante firmata e diretta dal celebre regista e autore teatrale siciliano, Franco Chianese. Protagonista della nona serata (settimo spettacolo in gara) del Sipario d’Oro 2017. Terzo premio nazionale di teatro comico Codex Città di Rossano. Pronti per l’ennesimo carico di comicità e risate. Questa volta insieme alla compagnia teatrale “Petrolini” di Barcellona Pozzo di Gotto (Me). A distanza di sette giorni dal formidabile spettacolo fuori concorso portato sulla ribalta del San Marco dall’attore Uccio De Santis. Che ha fatto registrare l’atteso sold out regalando oltre due ore di comicità allo stato puro.L’appuntamento fisso con la stagione teatrale, promossa dalla Compagnia teatrale 8e9 Codex con la direzione artistica di Giampiero Garofalo. Ritorna domani (Venerdì 31 Marzo), alle ore 20.30, nella cornice del teatro San Marco della Galleria Santa Filomena a Rossano Scalo.
 TEATRO, SIPARIO D'ORO 2017: "VI RACCONTO IL MIO MUDU'"
Vi racconto il mio Mudù è stato a tutti gli effetti l’emblema della mission che ormai da tre anni persegue la Compagnia teatrale rossanese. Regalare agli spettatori un carico di spensieratezza e risate. Perché ridere – come ricorda Giampiero Garofalo – non solo fa bene quanto aiuta a staccare la spina dallo stress quotidiano. Insomma, un vero e proprio piano terapeutico del quale Uccio De Santis. Così come tutte le compagnie finora alternatesi sul paco di Sipario d’Oro, ha saputo farsi ottimo interprete.E la comicità dell’attore di origini pugliesi ha funzionato anche al San Marco. Uno spettacolo originale, scritto a quattro mani con Antonio De Santis. Che ha trattato temi autobiografici, riprendendo alcune performance e musiche del Mudù. Celebre format televisivo che ha portato notorietà al popolare Uccio.
 TEATRO, SIPARIO D'ORO 2017: DOMANI IN SCENA L'ERMELINDA DI CHIANESE
Oltre due ore di spettacolo in cui, da ottimo intrattenitore e animatore, ha saputo portare in scena momenti di vita quotidiana coinvolgendo l’esigente pubblico della platea del San Marco in uno show improvvisato che ha toccato l’apice della comicità.Tutto pronto, intanto, per il rush finale del Sipario d’Oro 2017 – Terzo premio nazionale di teatro comico Codex Città di Rossano, che si annuncia scoppiettante. Domani, sarà la volta della pluripremiata compagnia “Petrolini” di Barcellona Pozzo di Gotto. I peloritani messinesi porteranno in scena Ermelinda, nuovo sequel de La Villa degli Olmi, commedia brillante firmata da Francesco Chianese, uno dei più importanti registi ed autori teatrali vernacoli eri siciliani, che in due anni dal suo esordio ha già riscosso un importante successo di critica nelle rassegne teatrali comiche più importanti del Paese.
Redazione Eco dello Jonio
Autore: Redazione Eco dello Jonio

Ecodellojonio.it è un giornale on-line calabrese con sede a Corigliano-Rossano (Cs) appartenente al Gruppo editoriale Jonico e diretto da Marco Lefosse. La testata trova la sua genesi nel 2014 e nasce come settimanale free press. Negli anni a seguire muta spirito e carattere. L’Eco diventa più dinamico, si attesta come web journal, rimanendo ad oggi il punto di riferimento per le notizie della Sibaritide-Pollino.