4 ore fa:Co-Ro, in consiglio approvata all'unanimità l'adesione alla strategia "Rifiuti Zero"
5 ore fa:Torna a Corigliano-Rossano "La camminata tra gli olivi" tra degustazioni ed escursioni. Ecco il programma
7 ore fa:Cassano, parte il progetto “Questo non è Amore”: arriva il camper della Polizia contro la violenza di genere
6 ore fa:Scoperte le “impronte digitali del cervello”, possono essere utilizzate per identificare le persone
7 ore fa:A Co-Ro consegnate le borse di studio “Alessando Amarelli”. Alboresi: «Evento di cui andare fieri»
5 ore fa:Co-Ro, a rischio le proroghe al 2033 per il demanio marittimo
6 ore fa:Rischio concreto di chiusura per il Centro di salute mentale di Corigliano-Rossano
6 ore fa:Cassano, sul possibile rincaro della spazzatura l'amministrazione rassicura: «Nessun aumento»
5 ore fa:A Villapiana arriva l’App del Comune: per fare segnalazioni e informarsi sulle opportunità di lavoro
5 ore fa:Cassano presenta “Differenze”: laboratori sperimentali di educazione di genere nelle scuole medie superiori

Una nuova aureola per San Domenico e Campana si prepara alla sua festa patronale

1 minuti di lettura

CAMPANA – La festa del Santo Patrono è molto più che una semplice ricorrenza. È un rito che unisce, rigenera e anima un’intera comunità, che per l’occasione accoglie i suoi figli lontani che tornano a popolare i vicoli del borgo. Accade così a Campana, il paese dell’Elefante, che si sta preparando alla festa di San Domenico che si terrà il prossimo 4 agosto, quest’anno impreziosita dal giubileo per gli 800 anni dalla sua morte.

È il giorno del “ritorno”. I campanesi che durante tutto l’anno vivono fuori, tonano a Campana per onorare il loro Santo, rivivere il paese d’origine e abbracciare i propri cari.

Negli anni passati la processione (Che quest’anno non si terrà a causa dell’imperversare della pandemia) era molto partecipata. Lì il brusio delle voci dei bimbi si mescolava al ritmo lento e cadenzato delle preghiere, alternato ai brani festosi eseguiti dalla banda musicale del paese.

Gli ambulanti e le loro “bancarelle” riempivano la strada che porta alla Chiesa, il profumo della carne arrostita alla brace, il cibo di strada, le luci, il concerto in piazza, la folla e i fuochi pirotecnici.

Quest’anno, a causa delle restrizioni, sarà tutto un po' ridimenzionato, ma in compenso ci sarà una piccola, grande, novità: la statua del Santo protettore ha ricevuto una nuova aureola realizzata e donata per devozione dalla gioielleria Perri.

«Per Campana, - si legge su di un post pubblicato sulla pagina Facebook “L’Elefante di Pirro a Campana” - paese natio della mia famiglia, abbiamo realizzato nel nostro laboratorio una bellissima aureola per San Domenico. L'aureola è stata donata da mio padre orafo Antonio Perri a devozione e in ricordo dei miei nonni Alberto Perri (orefice di Campana) e Annunziata Cerenzia molto devoti a questo Santo».

La Messa Solenne in onore del Santo si terrà in Piazza Italia, mercoledì 4 agosto alle 19. La pandemia ci ha privati di tanto, ma di sicuro non può arrestare la fede e la devozione della comunità.  

Giusi Grilletta
Autore: Giusi Grilletta

Da sempre impegnata in attività per il prossimo, è curiosa, gentile e sensibile. Laureata in Scienze Umanistiche per la Comunicazione, consegue la magistrale in Teoria e Metodi per la Comunicazione presso l’Università degli Studi di Milano. Continua oggi i suoi studi in Pedagogia per ampliare le sue conoscenze. Ha lavorato presso agenzie di comunicazione (Lenin Montesanto Comunicazione e Lobbing) e editori calabresi (Falco Editore). Si è occupata di elaborare comunicati stampa, gestire pagine social, raccogliere e selezionare articoli per rassegne, correggere bozze e valutare testi inediti. Collabora come specialista SEO e comunicazione presso sviluppatori di siti internet. Appassionata di scrittura, partecipa a corsi creativi presso il Giffoni Film Festival e coltiva la sua passione scrivendo ancora oggi racconti (editi Ilfilorosso) che trasforma in audio-racconti pubblicati sul suo canale YouTube. Ama la letteratura, l’arte, il teatro e la cucina.