1 ora fa:Sanità in Calabria, sindacati chiedono un nuovo incontro al ministro della salute Speranza
37 minuti fa:Amendolara: Maria Rita Acciardi riconfermata consigliere federale FIGC, insieme a lei Marotta e Lotito
2 ore fa:Cassano, le proposte di “Viva la vida” sui ripetitori installati in località Pietra del Castello
3 ore fa:«Irto è il candidato migliore, De Magistris privo di contenuti» secondo Bruno Bossio (Pd)
26 minuti fa:Azione, nominato il gruppo di coordinamento per la provincia di Cosenza
1 ora fa:Sanità: «Basta disservizi al Cup di Mirto-Crosia»
1 ora fa:Corigliano-Rossano, la Città aderisce alla “Ciclovia della Magna Grecia”
2 ore fa:La lettera aperta di Stasi su vaccini e situazione Covid
38 minuti fa:Emergenza coronavirus in Calabria, il delegato covid è Fortunato Varone
3 ore fa:Sanità, Molinaro (Lega): «Se non fosse argomento serio, sarebbe tragicommedia “Calabria da pazzia”»

Bambina, la giovane cantautrice rossanese entra nel panorama nazionale con "Napoli"

1 minuti di lettura

CORIGLIANO-ROSSANO - Cosa vuol dire coltivare una passione con impegno, umiltà e talento? Ce lo racconta la storia della nostra giovane cantautrice rossanese, Bina Cesario, in arte Bambina, presentatasi in questi giorni sul panorama nazionale con il suo primo singolo, firmato in pieno da lei: musica, testo e, ovviamente, interpretazione, accompagnata da un video narrativo di cui è assoluta protagonista, disinvolta e bella tanto negli abiti sportivi da teenager, quanto nelle vesti eleganti e raffinate che la svelano in una femminilità già adulta.

Classe 2001, originaria del borgo brettio di Paludi, dove si cimenta come clarinettista nella banda, presto rossanese di adozione, la talentuosa Cesario è un mix di semplicità acqua e sapone, tanta modestia e generosità, ma allo stesso tempo consapevolezza del proprio spessore artistico e culturale, costruito nelle aule del Liceo classico San Nilo e della Accademia di formazione musicale 7Note di Bambina Viscovo e Giuseppe Praino.

Ha studiato chitarra acustica, canto, pianoforte, teoria musicale e dizione. Segue presso il C.E.T. di Mogol il corso di perfezionamento per “Compositori di musica leggera”. Vince il secondo posto nella categoria Emergenti del “Premio Mia Martini”.

Dopo il diploma, inizia a frequentare il “Saint Louis College of Music” di Roma, dove studia Canto pop ed è seguita da tempo dall’Associazione Musicale “I due volti della luna”.

Da pochi mesi collabora con l’etichetta discografica Fonoplay di Paolo Paltrinieri con cui è uscito, appunto, il 19 febbraio “Napoli” un dipinto musicale, la storia di un amore nutrito di giovani desideri e teneri ricordi, ma separato dai chilometri e dal tempo. Eppure, anche la distanza può smettere di fare paura, quando si guarda verso lo stesso sole.

“Napoli” coinvolge gli ascoltatori con una melodia carezzevole, romantica, per nulla banale, tanto meno gli arrangiamenti e le modulazioni vocali che ci restituiscono una Bambina già pronta a calcare i grandi palchi della musica italiana.   

Alessandra Mazzei
Autore: Alessandra Mazzei

Alessandra si diploma al Liceo classico, per laurearsi poi, con lode, in Lettere classiche a La Sapienza. Nei suoi studi coniuga l’amore per il greco e il latino con la passione verso italianistica, letteratura dantesca e teatro; interessi che, accanto alla pedagogia -in cui consegue un master-, alla scrittura creativa e al piacere della lettura, caratterizzano la sua attività di docenza, dalla prima esperienza -presso l’ex Magistrale- alla scuola che ha scelto, dal 2001, come sua sede: il Liceo scientifico di Rossano. Amministratore cittadino nel quinquennio fino al 2006, socia di un’impresa familiare e impegnata in diverse associazioni, si è spesso occupata, in questi vent’anni, di progettualità socio-turistica e di organizzazione di eventi artistico-culturali. Prima e più di ogni altra cosa, è mamma, felice, di Chiara Stella, Gabriele e Sara Genise. Ottimista e curiosa, ha sempre voglia di abbracciare nuove esperienze e di condividerle con persone creative e positive.