12 ore fa:Autonomia differenziata, Graziano e De Nisi (Azione) chiedono ai deputati di votare "No"
10 ore fa:Presto gemellati i comuni di San Cosmo Albanese e quello albanese di Mirdita
11 ore fa:Brucia l'alto Jonio: incendi a Iti, Piana Caruso e Sibari
13 ore fa:Apprendimento, promozione territoriale e divertimento: numeri raddoppiati per il “Calabria Summer Camp 2024”
11 ore fa:Lo spoke ancora in sofferenza, Castrovillari fa quadrato attorno al suo ospedale
10 ore fa:Saccomanno ringrazia la Calabria «per il risultato straordinario della Lega alle ultime elezioni»
9 ore fa:Laboratorio creativo a Corigliano-Rossano per il progetto Green future Erasmus+
12 ore fa:Annunziata, entra in funzione il nuovo reparto di Ginecologia
9 ore fa:Elezione diretta del premier e abolizione dei senatori a vita: approvato Ddl costituzionale al Senato
13 ore fa:Gallo alla mobilitazione Coldiretti Calabria "basta cinghiali": «La Regione farà la sua parte»

Volley, con Lavia e Laurenzano anche Corigliano-Rossano sale sul tetto d'Europa

1 minuti di lettura

CORIGLIANO-ROSSANO - E la magia continua. C'è anche un pezzo importante della Calabria, di Corigliano-Rossano, sul tetto della pallavolo europea. Stasera, infatti, i due campioni di casa, Daniele Lavia e Gabriele Laurenzano, l'uno schiacciatore l'altro libero, entrambi con la casacca dell'Itas Trentino Volley, hanno vinto la Champions League di Volley 2024.

Una gara avvincente che si è svolta ad Antalya, in Turchia, contro un avversario di blasone qual è la Jastrzebski Wegiel. I polacchi si sono dovuti arrendere davanti alla forza dirompente dei ragazzi di Soli.

La gara, sulla carta molto equilibrata, viene dominata in larga parte da Riccardo Sbertoli e compagni. Nel primo set, la partenza sprint dei gialloblù sul 4-1 viene contenuta dagli avversari che pareggiano i conti sul 9-9. Un nuovo strappo targato Alessandro Michieletto e Marko Podrascanin riporta però avanti il team italiano, che volano sul 21-18 grazie a un muro di Daniele Lavia su Jean Patry. Il parziale si chiude sul 25-20.

Nel secondo set, i polacchi partono forte sul 3-0 costringendo Soli all'immediato time out, dal quale i suoi uomini escono alla grande firmando un break di 9-4. La formazione di Marcelo Mendez trova in Tomasz Fornal un trascinatore in attacco e si riporta avanti. Michieletto e Kamil Rychlicki non ci stanno e grazie alla loro vena offensiva dei giorni migliori ribaltano le sorti del parziale fino al 19-17. Il prezioso vantaggio di due lunghezze viene difeso fino all'errore al servizio di Fornal che consegna il 25-22 ai dolomitici.

Nel terzo e decisivo parziale, l'equilibrio regge fino al 20-19, quando un doppio muro di Jan Kozamernik porta i cinque volte Campioni d'Italia sul +3. A chiudere ogni discorso è un muro di Podrascanin, che regala il 25-21 e la tanto ambita coppa ai suoi.

Al termine della sfida è Michieletto il miglior marcatore dei suoi con 16 punti (13 attacchi vincenti, 2 ace e 1 muro - 54% di positività in attacco e 73% di ricezioni positive). Rychlicki ne mette a segno 15.

Ai loro avversari non basta un Fornal in versione top scorer dell'incontro, con 19 palloni messi a terra.

Redazione Eco dello Jonio
Autore: Redazione Eco dello Jonio

Ecodellojonio.it è un giornale on-line calabrese con sede a Corigliano-Rossano (Cs) appartenente al Gruppo editoriale Jonico e diretto da Marco Lefosse. La testata trova la sua genesi nel 2014 e nasce come settimanale free press. Negli anni a seguire muta spirito e carattere. L’Eco diventa più dinamico, si attesta come web journal, rimanendo ad oggi il punto di riferimento per le notizie della Sibaritide-Pollino.