4 ore fa:Mensa a Co-Ro, per il sindaco «il benessere degli studenti è al primo posto» e revoca il servizio in atto
2 ore fa:Da Cassano un appello per rilanciare e potenziare la rete oncologia territoriale
1 ora fa:Discarica Scala Coeli, veto della Ferrara: «Nessun ampliamento senza Green New Deal»
2 ore fa:Truffe online, poche e semplici regole per evitare spiacevoli sorprese e salvaguardare il nostro conto
5 ore fa:Nasce la Confederazione Pasticceri italiani Calabria: «Una bella e dolce realtà»
4 ore fa:Il “Movimento per la Vita” di Co-Ro compie 36 anni: da marzo diversi appuntamenti per celebrare l’evento
1 ora fa:Da tre anni la stessa storia: cancelli di Bucita chiusi e lo spauracchio di una nuova emergenza rifiuti alle porte
17 ore fa:Cariati, studenti in piazza per ricordare l’Olocausto e allontanare ogni forma di discriminazione
3 ore fa:«Rilanciare la sede Inrca di Cosenza» è l’appello di Loizzo (Lega) al presidente Occhiuto
3 ore fa:Situazione grave nella Sanità calabrese, “De Magistris Presidente” appoggia lo sciopero dell’Usb

VOLLEY - La grande sfortuna: il Rossano perde 3-1 contro Siderno

1 minuti di lettura

CORIGLIANO-ROSSANO - La Pallavolo Rossano ASD raccoglie consensi ed applausi ma non punti contro la vicecapolista Pallavolo Jonica nella sesta giornata del Campionato di Serie D Femminile sul proprio campo, il Palasport “Felice Calabro" di Viale Sant’Angelo nell’area urbana di Rossano, sconfitta per 3-1 ma uscendo a testa altissima. 

Il primo tempo parte all’insegna dell’equilibrio ma ben presto la maggiore esperienza delle avversarie ha la meglio contro le giovanissime rossanesi. Così, il vantaggio delle sidernesi aumenta progressivamente: dal 16-12 al 19-13, sino al finale di 25-18.

La seconda frazione è una bella e gradita sorpresa, con le bizantine che partono con l’autorità delle grandi squadre, imponendo il proprio gioco e portandosi subito in vantaggio per 9-7. Il divariò cresce a dismisura, con un finale nettissimo: 25-16.

Subito dopo il team di Luigi Zangaro comincia ad essere perseguitato dalla sfortuna ma nonostante tutto, Rossano tiene botta alle quotate avversarie portandosi addirittura in vantaggio. Rimonta qualche punto la Jonica, e si va sul 21 pari. 

Il finale però è tutto ospite e si chiude sul 25-21. Anche nel quarto set la dea bendata gira le spalle al Rossano. L’opposta gialloblù rimane stoicamente in campo ma in condizioni sicuramente non ottimali. Di tutte queste circostanze avverse approfittano alla grande le esperte reggine, e la gara non ha più storia: finisce 25-14.

Una sconfitta ampiamente prevista contro una vera corazzata, ma rimane un po’ di amaro in bocca per una gara che, con un po’ di buona sorte, avrebbe potuto prendere ben altra piega.

Veronica Gradilone
Autore: Veronica Gradilone

25 anni. Laureata in scienze della comunicazione. Laureanda magistrale in comunicazione e tecnologie delle informazioni. Mi piace raccontare le storie, non mi piace raccontare la mia