19 ore fa:Senza retorica, l'insegnamento di Aldo Moro è più vivo che mai
2 ore fa:Bernini e quei sette capolavori artistici che “lasciò” in eredità a Morano Calabro
3 ore fa:I Compagna da Longobucco, la famiglia che "dominò" su Corigliano. Ma fu davvero così?
4 ore fa:Covid e le «strategie idonee» in supporto dei più fragili: la Regione incontra i medici
5 ore fa:Tribunale a Co-Ro: c'è poco tempo ma «finalmente» la certezza di una classe politica compatta
20 ore fa:Amministrative 22, nel Pollino aperte le sfide a Mormanno, Saracena e Lungro - LE LISTE
20 ore fa:La Vignetta dell'Eco
19 ore fa:Trebisacce 22, "Il Big Ben ha detto stop": ecco chi c'è ma soprattutto chi mancherà nella bagarre elettorale
20 ore fa:Campana, le fiamme divorano un’auto nella centralissima via Sila
21 ore fa:Sport, in Calabria previsti 20 grandi eventi. Obiettivo: aumentare i flussi turistici in bassa stagione

Amministrative 22, nel basso Jonio cosentino 2 comuni al voto: Longobucco e Pietrapaola - LE LISTE

1 minuti di lettura

CORIGLIANO-ROSSANO - Saranno due i comuni dell'area del basso Jonio cosentino saranno chiamati a tornare alle urne per la scelta del sindaco e per il rinnovo del Consiglio comunale: Longobucco e Pietrapaola. Una sfida antica in due centri simbolo dell'area della Sila Greca. C'è la sempre dinamica realtà longobucchese pronta a nuove sfide e soprattutto al centro di tanti interessi politici dove si sfideranno due blocchi assestanti e diametralmente opposti: da un lato l'ex sindaco, Giovanni Pirillo, eletto alle scorse elezioni in quota Pd per poi essere sfiduciato dallo stesso blocco democrat su finire di mandato e oggi sostenuto nientemeno che dal centrodestra (Forza Italia e Udc su tutti); dall'altro un imprenditore, Eugenio Celestino, il cuio marchio è celebre per i filati, che riprova - ancora una volta - a conquistare lo scranno più alto della città di Bruno.

Entrami sono sostenuti da altrettante liste civiche così composte:

Rinascita di Longobucco per Celestino sindaco (Partito democratico, Socialisti uniti per Longobucco, Longobucco Arcobaleno e La Nuova Longobucco verso il futuro):

1. Cristian Beraldi

2. Rossella De Luca

3. Giuseppe Forciniti

4. Serafino Forciniti

5. Lara Grillo

6. Saverio Iacoi

7. Katia Pellegrino

8. Antonio Perri

9. Egidio Perri

10. Francesco Pio Roma

11. Mena Valente

Con Pirillo Sindaco (Laboratorio Civido e Udc):

1.  Antonio Abastante

2. Salvatore Caruso

3. Anna Forciniti

4. Salvatore Carmine Forciniti

5. Serafino Greco

6. Isabella Ibnoerrida

7. Erminia Madeo

8. Andrea Antonio Murrone

9. Mario Parrilla

10. Francesco Massimo Pedace

11. Giuseppe Pedaci

12. Pietro Vulcano

Sarà una sfida inedita, invece a Pietrapaola, tra un uomo e una donna. Una cosa è certa, non sarà della partita il sindaco uscente Pietro Nigro che durante la sua consiliatura ha subito il blackout della sospensione dopo l'annullamento delle ultime elezioni ed il successivo reintegro. Pietrapaola è un centro che vive più di tutti gli altri del comprensorio la piaga dello spopolamento per poi sovvertire questo trend durante il periodo estivo. Difronte nella competizione elettorale si troveranno Giandomenico Ventura, già sindaco del piccolo centro denominato la "Matera di Calabria", e il volto nuovo di Manuela Labonia, prima donna a proporsi a sindaco di Pietrapaola. 

Queste le liste a sostegno di Ventura e Labonia

“Insieme per Crescere” per Ventura Sindaco:

1. Benincasa Rossella
2. Berardi Antonio
3. D’Andrea Eugenio
4. De Dominicis Daniela
5. Mazza Rossella
6. Pugliere Ernesto
7. Ravatti Marino
8. Russo Luca
9. Savo Andrea
10. Vitale Domenico

“Tradizione e Futuro” per Labonia Sindaco:

1. Romeo Giuseppina
2. Papparella Simona
3. Leone Teresa
4. Campana Giovanni
5. Forciniti Giuseppe
6. Porro Giovanni
7. De Simone Domenico
8. Abbate Giuseppe
9. Parrotta Giuseppe

 

Redazione Eco dello Jonio
Autore: Redazione Eco dello Jonio

Ecodellojonio.it è un giornale on-line calabrese con sede a Corigliano-Rossano (Cs) appartenente al Gruppo editoriale Jonico e diretto da Marco Lefosse. La testata trova la sua genesi nel 2014 e nasce come settimanale free press. Negli anni a seguire muta spirito e carattere. L’Eco diventa più dinamico, si attesta come web journal, rimanendo ad oggi il punto di riferimento per le notizie della Sibaritide-Pollino.