5 ore fa:Fondi consiliari, la Lega restituisce 155mila euro alla Regione «dimostrando di essere virtuosa»
4 ore fa:Ad Altomonte ogni alunno potrà fare “un tuffo nell’arte alla ricerca di se stesso”
2 ore fa:Corigliano-Rossano, Monsignor Maurizio Aloise ha fatto visita ai detenuti della Casa di reclusione
2 ore fa:Riunione politica-programmatica della Lega a Corigliano-Rossano
19 ore fa:Consorzio di Tutela dei Fichi di Cosenza DOP, presentata oggi la nuova campagna di comunicazione
18 ore fa:Calcio, Castrovillari alla ricerca della prima vittoria casalinga
3 ore fa:In Calabria «occorre rilanciare la medicina territoriale e la centralità del management sanitario»
6 ore fa:Personale di pittura di Nigro al Castello Aragonese di Castrovillari
18 ore fa:Cosenza, ecco i vincitori del festival della cinematografia sportiva
19 ore fa:Co-Ro, «la partenza dell’anno scolastico è un importante segnale»

Regionali, affondo della Bruno Bossio: «Il Partito democratico vuole perdere le elezioni in Calabria?»

1 minuti di lettura

ROMA - «E' lecito chiedersi se il Partito Democratico calabrese abbia o meno intenzione di perderle le prossime elezioni regionali». È la riflessione ad alta voce, condita da un profonda e amara considerazione, della parlamentare democrat Enza Bruno Bossio.

La deputata piddina parte da un concetto chiaro ed inequivocabile: «Il Pd - afferma - non esiste in Calabria».

Sono parole che pesano come macigno e che vengono fuori a poco più di due mesi dalle elezioni regionali che si dovrebbero tenere, tranne imprevisti che potrebbero essere dettati dall'emergenza pandemica, la prossima domenica 14 febbraio 2021.

Un San Valentino amaro quello che prospetta la Bruno Bossio. «Ormai - dice la deputata - non me la prendo più con il commissario regionale Graziano, abbiamo capito tutti che egli è un esecutore. Il problema - precisa - è il futuro, nello specifico è come uscire da una sorta di sindrome di accerchiamento nella quale ormai da un anno si trova il partito. Mi sto battendo anche a livello nazionale - prosegue - perché il Partito Democratico promuova nella nostra regione un tavolo di lavoro aperto davvero a tutti. Per tutta risposta ho ricevuto l'esclusione dalle riunioni indette proprio da Graziano. E allora - conclude - è giusto chiedersi dove vogliamo andare se si continua a ragionare in modo rancoroso».

Marco Lefosse
Autore: Marco Lefosse

Classe 1982, è schietto, Idealista e padre innamorato. Giornalista pubblicista dal 2011. Appena diciottenne scrive alcuni contributi sulla giovane destra calabrese per Linea e per i settimanali il Borghese e lo Stato. A gennaio del 2004 inizia a muovere i passi nei quotidiani regionali. Collabora con il Quotidiano della Calabria. Nel 2006 accoglie con entusiasmo l’invito dell’allora direttore de La Provincia, Genevieve Makaping, ad entrare nella squadra della redazione ionica. Nel 2008 scrive per Calabria Ora. Nell’aprile 2018 entra a far parte della redazione di LaC come corrispondente per i territori dell’alto Jonio calabrese. Dall’1 giugno del 2020, accoglie con piacere ed entusiasmo l’invito dell’editore di guidare l’Eco Dello Jonio, prestigioso canale di informazione della Sibaritide, con una sfida: rigenerare con nuova linfa ed entusiasmo un prodotto editoriale già di per sé alto e importante, continuando a raccontare il territorio senza filtri e sempre dalla parte della gente.