8 ore fa:Cassano Jonio, al via i lavori di messa in sicurezza di località Grotta della Rena
3 ore fa:Degrado alle Terme di Spezzano Albanese: «Una storia di malagestione che dura da anni»
5 ore fa:A Corigliano-Rossano arriva Roberto Emanuelli
6 ore fa:Cassano, Guerrieri: «Lavoriamo a una lista di partito per le prossime elezioni comunali del 2025»
8 ore fa:Cicogna bianca, nidificazione a rischio per attività di addestramento di cani da caccia
7 ore fa:Straface sarà sia consigliere comunale a Co-Ro che consigliere regionale
3 ore fa:Post voto. Ad Acquaformosa volano le poltrone dai balconi del Comune ma la neo sindaca smentisce
2 ore fa:Antonello Graziano è il nuovo vicepresidente nazionale di Federsanità
6 ore fa:Zes unica, Coldiretti: «Bene estensione del credito alle imprese agricole che trasformano e commercializzano»
9 ore fa:Elezioni, Tavernise (M5s): «Sul territorio siamo forza concreta »

Piano casa e legge antisismica, l’Ance Calabria chiede un’accelerazione

1 minuti di lettura

Lettera di Perciaccante a Oliverio, Irto e Musmanno. «Provvedimenti già definiti ma il consiglio regionale non li mette all’ordine del giorno»

Piano Casa e Legge regionale sismica, al centro delle attenzioni di Ance Calabria, l’associazione regionale costruttori edili. Con una lettera inviata al presidente della Regione, Mario Oliverio, al presidente del Consiglio regionale, Nicola Irto ed all’assessore alle Infrastrutture, Roberto Musmanno, il presidente Giovanbattista Perciaccante chiede che l’assise calabrese affronti quei provvedimenti «di particolare rilievo per la nostra categoria». Il massimo rappresentante di Ance rammenta anche come gli argomenti siano già stati licenziati dalle rispettive commissioni consiliari e condivise con le categorie e gli ordini professionali. «Nonostante le aspettative e gli esiti delle numerose riunioni avute in sede regionale – scrive Giambattista Perciaccante – anche nell’ultimo Consiglio non si è dibattuto e quindi deliberato su una serie di provvedimenti di particolare rilievo per la nostra categoria. Mi riferisco in particolare – specifica – alla nuova norma sul Piano Casa, al progetto di legge n. 452/10° relativo alle scadenze dei programmi di edilizia sociale, e alla legge regionale sismica, peraltro impugnata dal Governo. Ritengo sia necessario ed urgente che detti provvedimenti, già da molto tempo licenziati dalle rispettive commissioni consiliari e condivise con le categorie e gli ordini professionali, trovino il giusto e sollecito spazio di discussione e di conseguente deliberazione all’interno del Consiglio regionale. Diversamente, stante anche le premesse, non si riuscirebbe francamente a comprendere il perché provvedimenti già definiti ed attesi da molto tempo dalle nostre imprese, non riescano a trovare attenzione all’interno del massimo organo della nostra regione». Il presidente di Ance Calabria, auspica e sollecita, in chiusura, una nuova riunione del Consiglio regionale «che veda nei punti posti all’ordine del giorno anche i provvedimenti citati, il Piano Casa e la legge regionale sismica».
Redazione Eco dello Jonio
Autore: Redazione Eco dello Jonio

Ecodellojonio.it è un giornale on-line calabrese con sede a Corigliano-Rossano (Cs) appartenente al Gruppo editoriale Jonico e diretto da Marco Lefosse. La testata trova la sua genesi nel 2014 e nasce come settimanale free press. Negli anni a seguire muta spirito e carattere. L’Eco diventa più dinamico, si attesta come web journal, rimanendo ad oggi il punto di riferimento per le notizie della Sibaritide-Pollino.