10 ore fa:Falbo invita Chiaravalle per un sopralluogo sulle arterie stradali nel cassanese
8 ore fa:Nella Calabria del nord-est più di 160mila persone chiamate alle urne delle Amministrative di giugno
9 ore fa:Contributi per impianti fotovoltaici, per Scutellà (M5s) «è l'ennesima beffa del Governo»
7 ore fa:Il San Marco in lista per diventare patrimonio Unesco, Straface ringrazia Occhiuto e Varì
9 ore fa:Disputato a Co-Ro il "sociale primaverile di equitazione". Qui i nomi dei partecipanti
5 ore fa:Tutto pronto a Lauropoli per la "Primavera in Pizza"
7 ore fa:Il calabrese Natale Mazzuca nominato vicepresidente di Confindustria
6 ore fa:Nuove forze a supporto del Garante della Salute
6 ore fa:A Cariati iniziati i lavori di ripascimento costiero
8 ore fa:A Frascineto presto fruibile il sentiero Arcobaleno, dotato anche di tavolette braille

Due calabresi dietro al successo del celebre musical Peter Pan

1 minuti di lettura

CORIGLIANO-ROSSANO – Oltre un milione di spettatori, destinatario di prestigiosi riconoscimenti, 950 repliche in giro per i più prestigiosi teatri e palchi italiani ed europei, una lunga serie di sold out. Dietro il successo di Peter Pan, il Musical alla sua 17esima stagione, c’è anche il talento ed il merito di due artisti calabresi: il rossanese Renato Converso, il padre del Tempio del Cabaret, maestro della comicità, definito da Dario Fo, l’ultima maschera della commedia dell’arte e che ha festeggiato quest’anno i suoi primi 40 anni di carriera e la crotonese Martha Rossi, già allieva della Scuola di Amici di Maria De Filippi, che torna in scena per il 15esimo anno nel ruolo della dolce Wendy.   

Il tour dello spettacolo diretto dal regista Maurizio Colombi toccherà anche la Calabria. Sarà possibile vederlo nell’unica data di giovedì 14 marzo a Catanzaro, al Teatro Politeama. 

Da Lugano all’Arcimboldi di Milano, dal Teatro Regio di Parma al Brancaccio di Roma, dal Massimo di Pescara al teatro delle Muse di Ancona, dal teatro Augusteo di Napoli all’EuropAuditorium di Bologna, dal PalaUnical di Mantova al Gran Teatro Geox di Padova, dal teatro Rossetti di Trieste al gran Teatro Morato di Brescia e poi ancora il teatro Team di Bari, il teatro Italia di Gallipoli. Sono, queste, solo alcuni dei palchi che hanno raccolto gli applausi per lo spettacolo portato in scena dalla compagnia.

Un cast d’eccezione. Il ragazzino che non voleva crescere, Peter Pan è interpretato dal giovane performer e abile acrobata italo-americano Leonardo Cecchi, idolo indiscusso di una generazione di ragazzi che lo ha amato nella serie tv Alex & Co, trasmessa da Disney Channel e Rai Gulp.

Giò Di Tonno, che dal 2001 interpreta Quasimodo nel musical Notre Dame de Paris, veste i panni del famigerato e vanitoso Capitan Uncino.

Martha Rossi, Wendy, con la sua versatilità fuori dalle righe e la sua potente espressività riesce ad inventarsi ad ogni replica una sempre diversa interpretazione del suo già super affermato personaggio.

Renato Converso è stato scelto da Colombi per interpretare il goffo e lesto, nonché simpaticissimo Spugna, il nostromo del galeone pirata e fidato consigliere di Capitan Uncino. In questo musical Converso, che ad aprile 2023 aveva ricevuto una targa dalla produzione di Zelig per i suoi 40 anni di carriera, stupisce il pubblico non solo con le sue battute al limite del copione ma anche ballando e cantando.

La giovanissima Martina Attili, con la sua frizzante vocalità, protagonista delle scorse edizioni di X-Factor, sale sul palco nel ruolo della graffiante Giglio Tigrato. Gioacchino Inzirillo, noto performer di musical, abile cantante e insegnante di canto, si alternerà a Leonardo Cecchi nel ruolo di Peter Pan per alcune repliche mentre nelle altre vestirà i panni del pirata Tritabudella.

Redazione Eco dello Jonio
Autore: Redazione Eco dello Jonio

Ecodellojonio.it è un giornale on-line calabrese con sede a Corigliano-Rossano (Cs) appartenente al Gruppo editoriale Jonico e diretto da Marco Lefosse. La testata trova la sua genesi nel 2014 e nasce come settimanale free press. Negli anni a seguire muta spirito e carattere. L’Eco diventa più dinamico, si attesta come web journal, rimanendo ad oggi il punto di riferimento per le notizie della Sibaritide-Pollino.