4 ore fa:Autorità di Sistema portuale Tirreno Meridionale e Ionio e Unical insieme per creare le future figure professionali
7 ore fa:Principio di focolaio di scabbia al "Giannettasio": scattati tutti i protocolli di sicurezza
6 ore fa:Papasso richiede alla Provincia la realizzazione rete di gas metano nella frazione Doria
6 ore fa:Bevacqua (PD): «La rete idrica calabrese è al collasso»
7 ore fa:Mercato Ittico Co-Ro, il sindaco chiede attivazione di un tavolo con Prefettura e Ministeri Competenti
7 ore fa:Fervono i preparativi alla Chiesa di San Francesco d’Assisi di Crosia per il progetto Perduname
6 ore fa:A Co-Ro un'iniziativa sui temi dell'accoglienza e della solidarietà con Mimmo Lucano
4 ore fa:Cittadino di Trebisacce riconfermato nel Direttivo della Protezione Civile Nazionale
3 ore fa:Dipendenze patologiche, Straface: «Partita la programmazione regionale»
8 ore fa:Incidente sulla Statale 106 tra Sibari e Francavilla marittima: ci sono almeno 4 feriti

A Cassano standing ovation per la commedia “Se devi dire una bugia dilla grossa”

1 minuti di lettura

CASSANO JONIO - Ripetuti scroscianti applausi del pubblico presente in ogni ordine di posto nel Teatro Comunale della Città di Cassano Jonio, hanno accompagnato l’evolversi dello spettacolo che ha aperto la Stagione Teatrale 2023, organizzata dal Comune in collaborazione della Creativa – Soluzioni Culturali srl di Andrea Solano, direttore artistico, dal titolo: “Se devi dire una bugia dilla grossa”, ovvero, la commedia degli equivoci nell'edizione Garinei.

La nuova messa in scena, firmata da Luigi Russo, della commedia degli equivoci vuole essere un omaggio a Pietro Garinei e alla ditta Garinei e Giovannini. Lo spettacolo, scritto dal drammaturgo britannico Ray Cooney e presentato nella versione italiana rinfrescata e attualizzata da Iaia Fiastri con la regia originale di Garinei, ha visto protagonisti Antonio Catania, Gianluca Ramazzotti e Paola Quattrini, quest’ultima impegnata per la terza volta nel ruolo di Natalia, moglie dell'onorevole De Mitri.

Nel cast, di elevata professionalità, anche Nini Salerno, Cristina Fondi, Sebastiano Colla, Marco Todisco, Ilaria Canalini e Sara Adami, nel ruolo dell'affascinante Susanna Rolandi, che in altre edizioni venne interpretata da Gloria Guida, Anna Falchi e Paola Barale.

A trentasette anni dalla prima rappresentazione italiana del 1986 e dopo l'ultima edizione del 2000 portata in scena per festeggiare i cento anni dalla nascita di Pietro Garinei, la “Ginevra Media Production” diretta da Gianluca Ramazzotti ha inteso presentare, dunque, il nuovo allestimento interamente ispirato a quello originale. Al centro della scena il girevole ideato da Terry Parsons e ripreso da Marco Pupin che rappresenta, di volta in volta, la hall dell'albergo e le due camere da letto dove si svolge la vicenda del ministro del fantomatico Governo De Mitri. Il politico vorrebbe intrattenere relazioni extra coniugali con un'esponente femminile dell'opposizione, ma ciò solleverà una serie di esilaranti equivoci e momenti di pura comicità.

Leggerezza e risate assicurate, dunque, per questo evergreen del teatro brillante che da decenni, diverte il pubblico. Cassano, è stata l’ultima tappa della tournèe. Il prossimo appuntamento con il teatro a Cassano è in calendario per venerdì 17 febbraio, alle ore 21:00, con lo spettacolo teatro canzone “Musichiere Minimo”, con Alessandra Chiarello e Alessandro Castriota Scaderbeg.

Carmine Milieni
Autore: Carmine Milieni